La Corazzata Potemkin è un capolavoro pazzesco

Lo storico film di Sergej Ejzenstejn proiettato al Ravenna Festival con una inedita sonorizzazione live di Edison Studio

Corazzata Potemkin DrammaTorna anche nel 2018, nella programmazione del Ravenna Festival, il graditissimo connubio tra musica e cinema, in un’unica affascinante proiezione in calendario il 13 giugno al Teatro Rasi. Si tratta del celeberrimo film La Corazzata Potemkin che per l’occasione sarà musicato dal vivo dai compositori di Edison Studio, gruppo di compositori ed ensemble elettroacustico italiano, specializzato nella ri-sonorizzazione di film storici.

Proiettato a Mosca per la prima volta nel 1925, La Corazzata Potemkin non solo è il capolavoro del regista Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, ma anche un caposaldo della cinematografia moderna e di gran parte del cinema europeo dell’ultimo secolo. Quando uscì il film fu censurato in gran parte dei paesi europei (Germania in primis) e tornò a circolare solo dopo la Seconda guerra, tanto da risultare a fine anni cinquanta tra i dodici migliori film di tutti i tempi, mentre nel 1990 per un altro gruppo di critici fu addirittura il migliore. E, soprattutto, con buona pace del ragionier Fantozzi, è un film molto breve, perché dura poco più di un’ora.
Per chi non conoscesse la trama, la vicenda è ambientata nel 1905 a Odessa a bordo dell’incrociatore Potemkin, dove grazie al marinaio Vakulinchuk scatta una vera e propria rivoluzione, che coinvolgerà l’intera città di Odessa, con annesso lo spargimento di sangue.

PD RAVENNA FESTA NAZIONALE – HOME RD 20 08 – 10 09 18

Metafora della Rivoluzione Russa con numerose licenze poetiche che il cinema consente e incoraggia. Su questa operazione, la domanda che sorge spontanea è: quali sono i motivi, gli stimoli e le chiavi di lettura di realizzare una nuova colonna sonora, creata dai musicisti di Edisn Studio, dopo la prima partitura originale di Edmund Meisel, dopo il successivo utilizzo delle sinfonie di Dmitrij Šostakovič e, in modo del tutto singolare e rigorosamente pop, dopo la versione degli inglesi Pet Shop Boys (nel 2004)?

Corazzata Potemkin LocandinaLa sonorizzazione del film muto più all’avanguardia della storia del cinema è stata riscritta nel 2017 con un’abilità senza precedenti, perché Edison Studio ha effettuato una ricerca su dialoghi e sonorità originali (quelle di Meisel), sui possibili rumori di scena analizzando il film e soprattutto sulle teorie di Ėjzenštejn sul montaggio audiovisivo del film stesso.
Ingaggiati due attori russi, lo studio musicale romano ha usato le loro voci sui testi delle didascalie e tramite la post produzione in studio sono stati così creati gli effetti delle voci corali, facendo risultare il film come una pellicola sonora a tutti gli effetti.

Il miracolo riesce perché nella Corazzata Potemkin ora si sente tutto: dal rifiuto dei marinai di mangiare la carne avariata, al grido prima in incoraggiamento poi successivamente di dolore di Vakulinchuk, passando per il rumore dei passi degli eserciti nella celeberrima scena della scalinata. La parte prettamente musicale è curata nei minimi dettagli, mescolando sonorità rock ad accorgimenti di stampo elettronico, con inedite atmosfere che permettono allo spettatore un’affascinante percezione di sensi e sonorità.
Edison Studio è un collettivo formato da Luigi Ceccarelli, Fabio Cifariello Ciardi e Alessandro Cipriani, che hanno realizzato questo lavoro in collaborazione con Vincenzo Core e con l’ausilio del musicista Giacomo Piermatti (contrabbasso) e della chitarra elettrica dello stesso Core. Gli attori che hanno prestato le voci sono Andrej Maslenkin e Svetlana Kevral.
Il progetto è promosso e sostenuto dalla Cineteca di Bologna.

DECO PIADINA LORIANA – HOME LEAD MID2