A Marina di Ravenna la nona edizione del festival internazionale Beaches Brew

Dal 6 al 9 giugno, sulla spiaggia dell’Hana-Bi, si esibiranno sedici artisti da dieci paesi del mondo

Catu Diosis Bad Gyal System

Catu Diosis

Sedici artisti da dieci paesi del mondo si esibiranno a Marina di Ravenna, da lunedì 6 a giovedì 9 giugno, in occasione della nona edizione di Beaches Brew, l’appuntamento internazionale targato Bronson, che torna dopo lo stop a causa della pandemia.

Il festival (di musica rock e non solo) vuole celebrare il senso di comunità nella musica e nell’arte, per dare vita ad un evento che ogni anno richiama sulla spiaggia del bagno Hana-Bi un pubblico da tutta Europa.

Quattro giorni ricchi di concerti ad ingresso libero, durate i quali si esibiranno diversi artisti: dal mix afro pop e dub degli svizzeri Amami al post-punk californiano del trio Automatic; dal set in solo di Ben Shemie al rock degli Horse Lords. Ci saranno anche i Tropical Fuck Storm e l’americano Ghost Woman, i francesi Ko Shin Moon e il duo olandese Yin Yin, i ritmi afro-caraibici di Kelman Duran, la band indonesiana Senyawa e la band ugandese composta da Otim Alpha e Catu Diosis.

«Per questa nuova edizione di Beaches Brew – dichiarano gli organizzatori – abbiamo invitato artisti che adoriamo da tutto il mondo, molti dei quali abbiamo la fortuna di poter chiamare amici. Un festival in cui l’atmosfera, il senso di comunità e amicizia sono sempre stati un filo conduttore».

L’evento è organizzato da Associazione Culturale Bronson, con il sostegno del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna.

MERCATO COPERTO BILLB CINEMADIVINO 23 06 – 07 07 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
CONSAR BILLB 01 – 10 07 22