Il Mei: «Portare la musica nei cortili. E magari su un’Apecar nei bagni al mare…»

Il patron Giordano Sangiorgi chiede fondi di sostegno per festival e artisti

Giordano SangiorgiIl patron del Mei, il faentino Giordano Sangiorgi, reduce da una serie di riunioni nazionali con gli operatori del settore, lancia un appello per chiedere – oltre a bonus a fondo perduto per il fatturato perso, sgravi fiscali e cassa integrazione a tutti gli operatori – la possibilità per tutti i festival e tutti gli artisti di accedere a fondi di sostegno per promuovere la “musica a domicilio”.

«Portare cioè la musica nei cortili – scrive Sangiorgi –, secondo le norme di sicurezza igienico-sanitarie sul palco e “sotto”, dove più balconi potranno godere di un momento comune, oltre a farla circolare su richiesta magari insieme alle consegne del cibo a domicilio».

CONAD NATURAL SALUMI MRT2 28 09 – 31 01 21

«Molti Comuni sia del Nord che del Sud – continua Sangiorgi – stanno aderendo  a questa proposta che porteremo certamente al prossimo tavolo sui live a livello provinciale e regionale che si svolgerà a breve. Tutto questo infatti potrà avvenire se vi saranno tutti i necessari sostegni alla filiera tecnica e creativa musicale».

«Noi siamo disponibili a coordinare queste attività sul territorio fin da ora – termina Sangiorgi –, stiamo anche pensando a una Mei Apecar musicale per portare la musica magari insieme a una radio nei bagni e negli alberghi».

CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 01 21
COFARI HOME LEAD 14 12 20 – 31 01 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 – 31 01 21