A Rimini tornano i Glory Days dedicati a Bruce Springsteen

Concerti, una mostra e i racconti di Massimo Cotto. Tra i protagonisti anche l’americano Dan Baird

SpringsteenGiunge al traguardo della 20esima edizione l’evento riminese dedicato a Bruce Springsteen, sorta di raduno internazionale dei fan con concerti e iniziative dedicati al Boss e alla storia del rock. Si tratta dei Glory Days, in programma dal 20 al 23 settembre, con partenza dove tutto è nato vent’anni fa, al The Barge, sul lungomare di Rimini, dietro al Grand Hotel.

Sul palco giovedì 20 i romagnoli Lu Silver & String band (condensato di rock, blues, country, boogie e qualche sfumatura southern) e in apertura (dalle 21) The Semprinis, trio folk-western formatosi per l’occasione.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

Venerdì 21 il primo appuntamento è già alle 13 con il duo piano/chitarra e voce dei fratelli marchigiani Diego ed Alfredo Mercuri, al Cage Club (al primo piano dell’Hotel Admiral); dalle 17 alla Sala Pamphili del complesso degli Agostiniani verrà invece inaugurata la mostra fotografica di Maurizio Cavallari “Bruce & friends”, una raccolta di scatti di Bruce Springsteen in compagnia di altri artisti del mondo della musica (aperta fino a sabato sera, 22 settembre). A seguire, alle 18, nel chiostro adiacente, il cantautore fiorentino Luca McMirti presenta il suo album “Songs from the rain”. Dalle 21 al Teatro degli Atti un doppio set con una sorta di dizionario della musica rock americana come Dan Baird – voce storica dei Georgia Satellites, accompagnato dai suoi Homemade Sin – e, ad aprire la serata, un tributo all’album “Nebraska” di Springsteen a cura di un piccola folk band (contrabbasso, piano/fisarmonica, batteria) con dieci cantanti differenti.

Sabato 22 settembre sarà la giornata principale dell’edizione numero 20. Si parte al mattino dalle 11 in piazzetta Gregorio da Rimini con un concerto di quattro songwriter: il lombardo Riccardo Maffoni, beniamino del pubblico dei Glory days, con il suo nuovo album “Faccia”; Massimo Marches, talentuoso chitarrista e cantante riminese, Francis Carnelli della Mama Bluegrass band e il milanese Carlo Ozzella (folk-rock). Nel pomeriggio dalle 16 al complesso degli Agostiniani direttamente da Virgin Radio arriva Massimo Cotto, una vera e propria enciclopedia del rock: tra parole, aneddoti, racconti, rivisiterà in chiave personale il rapporto tra le origini di Bruce,il sogno e la strada. In apertura Francesco Coli un fan storico, nonché autore del primo libro in italiano su Bruce, racconterà la sua incredibile esperienza tra l’Inghilterra del “The river tour” e i viaggi ad Asbury nei primi anni ’80.

A seguire, un ritorno ai Glory days: l’emiliano Graziano Romani, fondatore dei Rocking Chairs, con il suo personale omaggio a Bruce con le canzoni di “Soul Crusader Again”. Il sabato si concluderà alla Corte degli Agostiniani con “Long walk home: who we are, what we’ll do and what we won’t” uno spettacolo a 360 gradi tra musica, parole, immagini. Sul palco l’Orchestra sinfonica di 18 elementi diretta da Federico Mecozzi (musicista di Ludovico Einaudi) e Massimo Cotto, Riccardo Maffoni, Graziano Romani, Daniele Tenca, Gianluca Morelli (Landlord), Andrea Amati, Francis Carnelli, Carlo Ozzella, Lorenzo Semprini, Raffaele Pastore, la Banda giovanile città di Rimini, Joe Castellani, The Glory singsers choir. Un concerto che ripercorrerà la musica delle origini di Bruce, attraversando vari periodi fino ad arrivare alla “Long walk home” finale, aspettando la mezzanotte per fare gli auguri a Springsteen per il suo compleanno (il 69esimo).

Il gran finale di domenica 23 si svolgerà quest’anno al Rose & Crown, il primo pub in Italia nato nel 1964: il brunch/pranzo con inizio alle 11,30 verrà accompagnato da un set acustico “From my hometown to your hometown” con vari artisti.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19