La nuova stagione del teatro Bonci di Cesena, da Placido all’Opera di Pechino

Abbonamenti fino al 20 ottobre, prevendita dal 23. In programma 34 titoli e 63 repliche

Il Maestro E Margherita

“Il Maestro e Margherita”, tra gli spettacoli in cartellone al Bonci

“Guardati intorno” è l’invito con cui si inaugura la stagione del teatro Bonci di Cesena. «Un cartellone – afferma il direttore Claudio Longhi – teso a ricomporre la complessa geografia di emozioni e relazioni su cui si tesse l’impalpabile trama del nostro vivere; a tratteggiare il ‘panorama interessante’ che ci circonda, guardando a Oriente e Occidente nel nostro strano rispecchiarsi, ai luoghi di margine e confine dove le identità inquiete cercano il proprio posto, alle più diverse forme del desiderio e ai conflitti che si portano dietro (nello scontro tra generazioni, tra maschile e femminile, etc…); a raccontare, insomma, il giro ‘glocale’ del nostro orizzonte: quel groviglio ingarbugliato di contrade lontane (mai così vicine) e di un palpitante qui ed ora in cui viviamo immersi».

A Cesena una programmazione composta da 34 titoli e da 63 repliche. Segnano la nuova stagione nomi di spicco della scena culturale italiana, che abitualmente si muovono fra palco, cinema e piccolo schermo: da Michele Placido a Franco Branciaroli, da Michele Riondino, con Francesco Bonomo e Federica Rosellini, a Lino Guanciale, fino a Paolo Fresu, fuoriclasse della musica, qui al centro di una produzione dedicata alla biografia di Chet Baker. E, sul filo di un immaginario viaggio, l’Opera di Pechino immerge il pubblico del Bonci in una leggenda della tradizione cinese, così come Elena Bucci e Marco Sgrosso nella Cina immaginata da Brecht, mentre Matthew Lenton lo proietta nel futuro orwelliano di 1984. Per la notte di Capodanno è attesa la magia di Le Cirque Invisible, di Jean Baptiste Thierrée e Victoria Chaplin. La riedizione di Mediterranea di Mauro Bigonzetti ci guida alla scoperta di popoli e tradizioni del mare nostrum, mentre una serata è dedicata al balletto russo. Al centro del cartellone musicale ci sono l’omaggio di Ute Lemper a Marlene Dietrich e uno straordinario catalogo di voci celebri in dialogo con la musica classica e jazz: fra gli altri, Alessio Boni, Stefania Rocca, Peppe Servillo – uno dei più originali interpreti della canzone italiana -, accanto a Andrea Dindo, Giovanni Sollima, Andrea Lucchesini, I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, Stefano Pagliani, Filippo Maria Bressan e le stelle del jazz Javier Girotto e Fabrizio Bosso. Posto d’onore è riservato all’Odessa Philharmonic Orchestra, che completa con il suo repertorio un ideale tour nella tradizione musicale europea.

FAMILA – HOME MRT2 17 – 23 10 19

La Societas di Chiara Guidi e il Teatro Valdoca di Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi, compagnie che fanno di Cesena una delle capitali del teatro europeo, alla loro città dedicano per il secondo anno un progetto comune: Disgelo dei nomi. E l’attore e regista cesenate Michele Di Giacomo, per la prima volta nell’ambito della stagione del Bonci, presenta una riscrittura da Pirandello.

Alle giovani realtà artistiche della Regione si rivolge il progetto Radar, un dispositivo di progettazione, un percorso triennale (2018-2020) di formazione, affiancamento e sostegno rivolto ad artisti Under 28 del territorio emiliano-romagnolo, nell’ambito tematico del Progetto via Emilia di ERT.

Partita il 26 giugno scorso, la campagna abbonamenti ha riaperto martedì 25 settembre e continua fino al 20 ottobre: durante questa seconda parte sarà possibile acquistare le tessere a posto fisso, che garantiscono la poltrona prenotata per tutta la stagione, e gli abbonamenti flessibili, che permettono a ciascun spettatore di costruire il suo personale viaggio attraverso il cartellone.

La prevendita dei biglietti si apre martedì 23 ottobre. Importante novità in biglietteria: l’età dei giovani a cui sono rivolte le promozioni più convenienti si alza da 29 a 35 anni.

Il programma dettagliato e completo a questo link

 

 

 

 

DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19