Decreto penale di condanna per il sindaco Ranalli: «Diffamò Ancisi su Facebook»

Anche 800 euro di multa per il Primo cittadino di Lugo, reo di aver dato del «cialtrone» al decano dell’opposizione ravennate

RanalliancisiIl sindaco uscente di Lugo, Davide Ranalli, ha ricevuto un decreto penale di condanna (pari a 800 euro di multa) firmato dal gip Janos Barlotti per aver – secondo il tribunale – diffamato su Facebook il decano dell’opposizione ravennate, Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna.

Il caso è riportato sul Carlino Ravenna in edicola oggi, venerdì 10 maggio, e riguarda fatti di fine 2015, quando l’assessora Ouidad Bakkali denunciò su Facebook di essere stata aggredita verbalmente dallo stesso Ancisi in consiglio comunale («Se non capisce le delibere in italiano le tradurremo in marocchino…», disse il capogruppo di Lista per Ravenna rivolto alla Bakkali, ravennate di origini marocchine). Da quel post scaturì un dibattito virtuale a cui partecipò anche Ranalli, che definì Ancisi «un cialtrone».

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 24 01 20

Più dure le dichiarazioni di altre due persone, destinatari in questi giorni come Ranalli del decreto penale di condanna; si tratta di un 51enne ravennate e una 45enne di Bagnacavallo.

DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20