Il Comune interviene verso le Poste per salvare l’ufficio di Porto Corsini

L’assessore Cameliani: «Abbiamo manifestato la nostra contrarietà alla chiusura, danneggia la popolazione». A gennaio un incontro chiarificatore

Ufficio PostaleIl Comune di Ravenna conferma che c’è l’intenzione delle Poste di chiudere l’ufficio postale di Porto Corsini. Ma non si rassegna questa iniziativa unilaterale.

A dirlo in consiglio comunale è l’assessore alle Attività produttive Massimo Cameliani, rispondendo ad un question time di Alvaro Ancisi (LpRa) che chiedeva conferma della notizia trapelata nei giorni scorsi. Il 16 ottobre scorso la chiusura era stata ipotizzata – ha spiegato Cameliani – poi il management di Poste Italiane ha confermato la decisione. Decisione contro cui, secondo quanto promette l’assessore, il Comune è pronto a battersi. A gennaio ci sarà un incontro sul tema con le Poste.

«Porto Corsini – fa notare Cameliani – non è una località balneare abitata solo in estate ma ha molti abitanti, tutto l’anno. Ci sono due scuole e numerose attività imprenditoriali, oltre al terminal crociere. Per questo il Comune ha manifestato al responsabile di zona di Poste Italiane, da subito, la sua contrarietà. In questo caso il piano di razionalizzazione dei costi delle Poste finisce per pesare sulla popolazione. Il sindaco siede nel cda della Cassa Depositi e Prestiti e utilizzerà anche questo ruolo per far cambiare idea all’azienda».

Se la chiusura dovesse essere confermata, per gli abitanti di Porto Corsini resterebbe come ufficio postale di riferimento quello di Marina di Ravenna (al di là del canale) o quello di Casal Borsetti.

ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 13 – 19 09 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ASER LEAD MID 11 – 19 09 21