In terra ligure Cervia conquista un successo che vale doppio in chiave salvezza

Volley B2 femminile / Preziosa affermazione esterna in quattro frazioni contro il Sarzana per la My Mech, che si porta a sei lunghezze di distanza dallazona calda

Sarzana-Cervia 1-3
(20-25, 25-18, 21-25, 18-25)
LUNEZIA VOLLEY SARZANA: Bernardini 4, Lupi 5, Scandella 10, Buccelli 6, Mendoza 1, Brizzi , Ruffini, Tomaino 16, Giovanelli 6, Santagostino 2, Leonardi (L1). Ne: Gorgoglione, Salvezzi. All.: Pascucci.
MY MECH CERVIA RIV: Giulianelli 3, Agostini 10, Calisesi 9, Magnani 11, Altini 2, Mendola 9, Furi 19, Ginesi 2, Marchi (L). Ne: Vanzolini, Carati, Fabbri (L). All.: Braghiroli.
ARBITRI: Soffietto e Giusto.

Agostini In Attacco

Un attacco del capitano gialloblù Alessandra Agostini

La My Mech Cervia inaugura il girone di ritorno con un successo che vale doppio. In terra ligure le ragazze di Braghiroli hanno infatti sconfitto in quattro set il Sarzana, allontanandosi dalla zona calda della classifica: ora la zona retrocessione dista sei lunghezze. Nel match contro le spezzine il tecnico delle cervesi è partito con Ginesi in regia, Magnani opposta, Agostini e Calisesi schiacciatrici, Mendola e Furi al centro, Marchi libero. L’impatto sul match è complicato, ma nel parziale d’apertura il pareggio arriva ben presto (9-9). Le ospiti piazzano il break che ‘apre’ la partita sul 15-17. In questo frangente è il libero Marchi a mettersi in particolare evidenza, portando la propria squadra al 20-25.

Nel secondo periodo Cervia sfrutta l’onda del precedente parziale con un buon gioco al centro di Furi e Mendola, ma qualche pasticcio agevola il recupero delle padrone di casa, che addirittura mettono la freccia (12-9). Il timeout di Braghiroli e l’ingresso in campo di Altini, non danno frutti (19-13). Sul 24-16, con ben nove palle set del Lunezia, Cervia effettua una bella rimonta, ma non basta per ribaltare la situazione (25-19).

Nella terza frazione Cervia parte forte (7-10). Le padrone di casa non mollano e rimontano fino al 13-13, poi la My Mech si stacca ancora (14-17), incassa due punti combattutissimi e argina il tentativo di Sarzana di rientrare in gioco (21-23) finché il parziale non termina su un pallonetto di Mendola (21-25).

Nel quarto periodo l’inerzia è ormai tutta nelle mani della My Mech che stringe i tempi (3-8), si mette a macinare gioco come una macchina perfetta, e diventa quasi imprendibile (8-15). Il resto è tutta accademia (12-22) fino al definitivo 18-25. Sabato prossimo, al centro sportivo ‘Le Roveri’ di Pisignano, le gialloblù ospiteranno il fanalino di coda Carrara.

Risultati (14ª giornata): Lunezia Volley Sarzana-My Mech Cervia 1-3, Caf Acli Stella Rimini-Bionatura Nottolini Capannori 0-3, Fanball Italia Carrara-Vemac Vignola 0-3, Texcart Mondial Carpi-Tirabassi e Vezzali Campagnola Emilia  2-3, Gramsci Pool Reggio Emilia-Volley Spezia Autorev 3-0, Libertas Volley Forlì-Idea Volley Castel Maggiore 3-0, Csi Clai Imola-V. Calerno Sant’Ilario (in programma domenica 4 febbraio).

Classifica: Capannori 41 punti; Forlì 33; Imola* e Vignola 28; Campagnola Emilia 25; Cervia 23; Carpi 22; Reggio Emilia 20; Rimini 19; Spezia e Castel Maggiore 17; Sarzana 15; Sant’Ilario d’Enza* 3; Carrara 0 (*una gara in meno).

 

RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 22 11 – 31 12 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
CNA PARTI COL PIEDE GIUSTO BILLB 17 10 – 25 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22