Nel derby caratterizzato da agonismo ed emozioni l’OraSì la spunta al fotofinish

Basket A2 / I giallorossi sconfiggono di un solo punto i forlivesi dell’Unieuro grazie soprattutto alla bella prova in difesa negli ultimi due quarti

Ravenna-Forlì 68-67
(19-21, 35-46, 58-56)
ORASI’ RAVENNA: Giachetti 16, Rice 10, Chiumenti 4, Grant 13, Sgorbati 4, Montano 5, Masciadri 12, Raschi 2, Esposito, Vitale 2. All.: Martino.
UNIEURO FORLI: Naimy 14, Fallucca 6, Jackson 13, Severini 13, Diliegro 9, Castelli 9, De Laurentiis, Campori, Bonacini 3, Thiam. All.: Valli.
ARBITRI: Benis, Marton e Valleriani.
NOTE – Ravenna: tiri da due 24/51, da tre 5/19, liberi 5/6, rimbalzi 45; Forlì: tiri da due 13/33, da tre 9/22, liberi 14/17, rimbalzi 30. Prima della gara è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare il piccolo Diego Marisi.

Gioia Orasi Contro Piacenza

Una esultanza dei giocatori giallorossi

Un grande spot per il basket, il derby di Romagna giocato davanti a un Pala De Andrè stracolmo con oltre 3000 presenti e risolto di misura dall’OraSì (68-67) con una seconda parte di gara di eccezionale intensità difensiva, che ha consentito all’Unieuro solo 20 punti, e con una netta superiorità ai rimbalzi. Non è stata una gara spettacolare, con tanti errori da entrambe le parti, ma agonismo ed emozioni non sono mai mancate, fino all’ultimo secondo. Forlì, dopo un eccellente prima metà di gara, si è bloccata e le marcature multiple su Jackson oltre a quella di Montano su Naimy hanno tolto dal vivo della partita i due giocatori trainanti di Valli.

CONAD BIRRA POETA HOME MRT2 24 – 26 06 19

Inizio di primo quarto intenso e ben giocato da entrambe le squadre, con Giachetti che porta avanti l’OraSì (11-8) ma l’Unieuro riprende subito il filo con Naimy (13-18) e un break di 10-2 che costringe coach Martino al timeout. Montano inventa per due volte per Chiumenti che riporta sotto Ravenna che al primo intervallo è sotto di due. Secondo periodo e l’Unieuro sfodera un campionario di triple (arriverà a metà gara con il 63%) per cercare la fuga (26-32) mentre Ravenna si carica di falli (29-39) e Naimy non perdona dalla lunetta. L’OraSì sbaglia un’enormità di tiri da sotto e Forlì traghetta così all’intervallo lungo in doppia cifra di vantaggio (35-46).

Dagli spogliatoi esce finalmente la vera OraSì, che nella terza frazione in breve rimonta otto punti di svantaggio con una difesa più convincente (50-53) e pareggia dopo 9’ con due liberi di Raschi a quota 56 per sorpassare a breve con Masciadri, che all’inizio adesso domina (63-59). Sale la tensione e le due squadre faticano a trovare la via del canestro (5-5 nei primi cinque minuti dell’ultimo quarto), la grande difesa dell’OraSì a questo punto fa la differenza ma un’azione da tre di Diliegro rimette tutto in gioco (68-66) a 41 secondi dalla fine. Ravenna perde palla sulla rimessa poi Naimy fa 1/2 dalla lunetta e, sul tiro sbagliato di Giachetti, Masciadri e Montano difendono la palla e conquistano la rimessa della vittoria fra il tripudio del De Andrè.

Risultati (22ª giornata): De’ Longhi Treviso-Alma Pallacanestro Trieste 83-63, XL Extralight Montegranaro-Termoforgia Jesi 78-72, GSA Udine-Tezenis Verona 80-73, Dinamica Generale Mantova-Assigeco Piacenza 79-72, Roseto Sharks-Bergamo 94-85, Agribertocchi Orzinuovi-Bondi Ferrara 85-95, OraSì Ravenna-Unieuro Forlì 68-67; lunedì 19 febbraio, ore 20.30, Consultinvest Bologna-Andrea Costa Imola Basket.

Classifica: Bologna* e Trieste 32 punti; Udine, Treviso e Montegranaro 28; Ravenna e Verona 26; Ferrara e Mantova 24; Imola* e Jesi 22; Forlì 18; Piacenza 16; Orzinuovi, Roseto e Bergamo 8.

CINEMAINCENTRO – CINEMADIVINO HOME BILLB MID1 19 06 – 21 07 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
COFARI HOME LEAD MID2 24-30 06 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19