Impresa in Coppa Italia dell’OraSì, che batte il forte Casale e va in semifinale

Basket A2 / A Jesi i giallorossi si scrollano da dosso un periodo negativo con una grande vittoria contro i piemontesi, primi della classe nel Girone Ovest. Domani, sabato 3 marzo, i ravennati sfidano la Fortitudo Bologna nel match che vale la finale

Casale Monferrato-Ravenna 67-75
(19-25, 36-37, 49-52)
NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Sanders 8, Tomassini 13, Martinoni 6, Bellan 1, Marcius 14, Cattapan 4, Blizzard 9, Valentini 2, Severini 7, Denegri 3. All.: Ramondino.
ORASI’ RAVENNA: Giachetti 17, Rice 19, Sgorbati 4, Masciadri 7, Grant 16, Chiumenti, Montano 5, Raschi 3, Esposito 2, Vitale 2. All.: Martino.
NOTE – Casale: tiri da due 18/41, da tre 5/23, liberi 16/24, rimbalzi 40; Ravenna: tiri da due 25/49, da tre 3/12, liberi 16/23, rimbalzi 36.

Match Casale Ravenna Basket

Il fischio d’inizio del match dell’OraSì contro Casale Monferrato (foto Facebook Junior Casale)

Puntuale, attesa, non certo scontata visto lo spessore notevolissimo dell’avversario, è arrivata la risposta dell’OraSì dopo qualche prova un po’ sotto tono. Grazie a una grande partita, caratterizzata da una eccezionale intensità difensiva e uno spirito di grande sacrificio da parte di tutti, a Jesi i ravennati battono in modo netto Casale Monferrato, capolista incontrastata nel Girone Ovest (75-67) e si guadagnano la semifinale di Coppa Italia di A2, in programma domani, sabato 3 marzo, alle ore 20.45 contro la Lavoropiù Fortitudo Bologna, vittoriosa su Trapani (altra semifinale Biella-Tortona). L’OraSì ha sempre condotto nel punteggio, salvo una brevissima parentesi nel primo quarto, disputando un match di grande spessore difensivo. Tutti bravi i giocatori di Martino, con menzioni particolari per Giachetti, decisivo all’inizio ed alla fine, Rice, che nella seconda parte della gara è risultato decisivo, e Grant, che sotto le plance ha lottato come un leone contro gli armadi a tre ante della Novipiù.

Il primo periodo parte con un match nel match tra Tomassini e Giachetti, che da soli segnano metà dei punti delle rispettive squadre nell’11-9 per l’OraSì.  Il play di Ravenna allunga il passo (15-9) a metà quarto ma rispondono i lunghi piemontesi con un contro break di 6-0 che pareggia i conti. Riparte l’OraSì con Masciadri e tripla di Montano, che insiste con il nuovo break (24-17). Intanto sono entrati subito in partita anche Vitale ed Esposito, mentre i problemi ad un piede di Chiumenti lo costringeranno ad un minutaggio molto limitato e lo lasciano in dubbio per la semifinale. Secondo quarto con rimonta piemontese grazie a rimbalzi, stazza e zona-press (27-28) che l’OraSì, tra l’altro subito caricata di falli dagli arbitri (4 in tre minuti), fatica a scardinare (saranno solo 12 i punti nel quarto). Si viaggia a lungo punto a punto, con sorpassi continui, con l’OraSì che mantiene un minimo margine all’intervallo lungo.

La tripla di Rice corona un bel gioco offensivo e apre la terza frazione, ma Sanders risponde subito. Ravenna difende molto bene ma concede ancora rimbalzi a Casale, che contiene quindi lo svantaggio nonostante non trovi più il canestro dal campo (46-41). Rice adesso è in partita ma Martino fa ruotare tutta la sua panchina e la tripla di Esposito gli dà ancora ragione (50-43), come il fantastico assist di Raschi per la schiacciata di Grant (52-45).  Liberi sbagliati da entrambe le parti in un finale di un quarto serrato e abbastanza nervoso che vede i piemontesi accorciare a meno tre. Casale accorcia ancora all’inizio dell’ultimo parziale, quando Ravenna continua a difendere bene ma dall’altra parte fatica a trovare il canestro contro la uomo dei piemontesi. Ravenna scappa ancora a +7 ma si accende Blizzard con due triple consecutive (60-59) . Risponde Rice con quattro punti consecutivi (64-59) , poi tripla di Masciadri mentre dall’altra parte ci sono i liberi di Marcius e Blizzard. Entrata di Giachetti a 2’20 dalla fine, poi il play perde palla e Masciadri si deve immolare su Sanders, che dalla lunetta ne segna uno solo (69-63). Giachetti prende fallo e non sbaglia dalla lunetta per il 71-63 a un minuto dalla fine, ancora grande difesa e la schiacciata di Grant è il punto esclamativo su una partita quasi perfetta.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Antimo Martino (tecnico OraSì Ravenna): «Avevo detto che la Coppa Italia rappresentava una opportunità importante in questo momento della stagione e così è stato. Ho ritrovato la compattezza di squadra che questa OraSì può esprimere e proprio questa compattezza mi ha permesso di provare diverse soluzioni chiamando in causa tutta la squadra con l’eccezione di Chiumenti, sofferente a un piede e con ogni probabilità indisponibile per la semifinale. Ora cercheremo di dare ancora il massimo e di goderci un’occasione così prestigiosa e importante come una semifinale di Coppa Italia».

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
DARSENALE BILLB 16 – 31 07 20
BEAUTIFUL LINE BILLB MID 10 – 30 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20
COFARI HOME LEAD MID2 10 – 16 07 20