La Conad si conferma bestia nera delle leader: a Soverato fa il colpo al tiebreak

Volley A2 femminile / Sotto 1-0 e 2-1, le ravennati pareggiano il conto e nella frazione decisiva piegano le forti calabresi, al primo ko casalingo stagionale

Soverato-Ravenna 2-3
(25-16, 18-25, 25-18, 26-28, 12-15)
VOLLEY SOVERATO: Donà 9, Frigo 11, Pizzasegola 1, Gray 31, Bertone 6, Mc Mahon 21, Caforio (L); Bacciottini, Millesimo, Taborelli. Ne: Formenti, Valli. All.: Barbieri.
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Torcolacci 3, Scacchetti 3, Bacchi 26, Menghi 7, Kajalina 24, D’Odorico 12, Paris (L); Ceroni, Aluigi 3, Panetoni, Vallicelli. Ne: Neriotti. All.: Angelini.
ARBITRI: Vecchione e Autuori, entrambi di Salerno.
NOTE – Soverato: bs 12, bv 7, errori 12, muri 9; Ravenna: bs 5, bv 7, errori 22, muri 9. Durata set: 20‘, 22’, 28‘, 29’, 15’ (tot. 114‘).

Esultanza Conad A Soverato

L’esultanza delle ragazze della Conad a Soverato

La Conad compie l’impresa in terra calabrese, infliggendo la prima sconfitta interna stagionale al Soverato al termine di un match di quasi due ore, concluso al tiebreak con una bella vittoria in rimonta delle biancorosse. Iniziata in salita, la partita dell’Olimpia Teodora decolla nel secondo set e, una volta finita ancora sotto, la squadra di Angelini si aggiudica una quarta frazione tiratissima, decisa ai vantaggi, per poi spuntarla in maniera definitiva nel periodo decisivo (già cinque le gare terminate al tiebreak, tre le affermazioni). Grazie a questi due punti le ravennati conservano la settima posizione, portandosi a una sola lunghezza di distanza dalle riminesi della Battistelli San Giovanni in Marignano.

Al fischio d’inizio entrambi i coach si affidano ai loro sestetti tipici: capitan Bacchi con D’Odorico, Scacchetti, Torcolacci, Menghi, Kajalina e Paris libero per Ravenna; Bertone, Donà, Gray, Frigo, Pizzasegola e McMahon, con Caforio libero, per Soverato. Nel primo set la Conad parte 0-2, ma subisce subito l’aggressività delle padrone di casa che la sorpassano sul 7-4 e allungano fino al 10-5. Bacchi suona la carica per le ospiti, ma qualche errore di troppo in ricezione permette a Soverato di tornare a +4 sul 15-11. Le ragazze ravennati non mollano e il muro di Menghi le riporta a contatto sul 15-14, ma nella seconda parte del parziale le padrone di casa cambiano marcia trascinate dal duo McMahon-Gray, allungano sul 19-14 e chiudono 25-16.

Nel secondo periodo l’Olimpia Teodora si trova subito avanti sul 3-5 grazie a D’Odorico e, dopo il sorpasso di Soverato suul’8-6, il parziale è combattutissimo. Ravenna torna avanti sul 10-11 e, per merito di Kajalina, trova un mini allungo sull’11-14. La reazione di Soverato è immediata e la capolista ristabilisce la parità a quota 14. La Conad è però brava a non perdere la concentrazione e, dal 18-18, piazza un gran break di sette punti  aperto dall’ace di Scacchetti e chiuso da due punti consecutivi di Bacchi, portando a casa il set per 18-25.

La terza frazione si apre con Kajalina sugli scudi e Ravenna avanti 1-5, arriva però presto la reazione delle padrone di casa che pareggiano a quota 7. Le ragazze di coach Angelini si riportano avanti 8-10, ma subiscono il parziale di Soverato che sorpassa sul 13-10 e non perde più il controllo del set, anche dopo una breve interruzione causata da un problema al computer dell’arbitro sul 15-11. Dal 19-13 Kajalina guida l’ultimo tentativo di rimonta dell’Olimpia Teodora, che torna a -3 sul 19-16, ma cede nel finale come nel primo set e permette alle padrone di casa di chiudere per 25-18.

Le ravennati si ritrovano a inseguire anche nel quarto set, con Soverato che parte subito 4-1 e allunga anche sull’8-3. D’Odorico scuote le compagne con due punti consecutivi per l’8-5 e la Conad dimostra ancora una volta di non mollare mai, rosicchiando il vantaggio avversario fino al pareggio a quota 17, firmato da Bacchi. La schiacciatrice è la mattatrice del finale di parziale, segna il sorpasso sul 20-21 e con tre punti consecutivi regala tre set point alle compagne sul 21-24. Soverato dimostra tutto il suo valore annullando le quattro occasioni ospiti per portare la partita al tie break e trova anche il sorpasso sul 26-25, ma le ragazze di coach Angelini trovano il guizzo decisivo e l’ace di Kajalina chiude il set sul 26-28 e impatta la partita sul 2-2.

Il tiebreak si apre con tre errori ravennati e le calabresi si mantengono in controllo fino al 6-3, quando ancora D’Odorico scuote la Conad con due punti consecutivi. Le biancorosse prima pareggiano a quota 6, poi trovano subito il sorpasso sul 6-7 e non si voltano più indietro. Un gran muro di Menghi vale tre match point sull’11-14 e al secondo tentativo D’Odorico trova il mani-fuori che vale la vittoria sul 12-15 e permette all’Olimpia Teodora di firmare l’impresa sul campo della capolista.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Simone Angelini (allenatore Conad Ravenna): «Con chi è forte e primo in classifica manteniamo alta la concentrazione, lo abbiamo fatto a Cuneo, a Mondovì e questa sera a Soverato. Ci è capitato di perdere punti con squadre meno accreditate, ma ci trovavamo in condizione di stanchezza esagerate. Questa volta le due trasferte lunghe sono state gestite nel migliore dei modi e con tranquillità. A Soverato siamo arrivati presto, sabato mattina, e abbiamo avuto tutto il tempo di recuperare. Non è mai facile giocare in casa degli altri e soprattutto al Sud Italia, dove c’è grossa carica e grosso tifo. Nel primo set siamo partiti testa a testa, poi a metà ci sono scappate. Negli altri set abbiamo giocato un pelino più tattico, facendo leva sulle debolezze a muro delle avversarie e sulla nostra forza in difesa. Soprattutto abbiamo iniziato a spingere moltissimo in battuta, cosa che quando ci riesce giova parecchio al nostro gioco».

Risultati (12ª giornata): Club Italia Crai-Ubi Banca San Bernardo Cuneo 0-3, Delta Informatica Trentino-Bartoccini Gioiellerie Perugia 3-0, Volley Soverato-Conad Olimpia Teodora Ravenna 2-3, Savallese Millennium Brescia-Sigel Marsala 3-1, Fenera Chieri-Golden Tulip Volalto Caserta 3-1, Zambelli Orvieto-Barricalla Collegno 2-3, Sorelle Ramonda Ipa Montecchio-LPM Bam Mondovì 3-2, P2P Givova Baronissi-Golem Olbia 3-1. Riposa: Battistelli San Giovanni in Marignano.

Classifica: Chieri 27 punti; Soverato* e Cuneo* 26; Trento e Mondovì 25; San Giovanni Marignano* 21; Ravenna* 20; Collegno* 19; Brescia* 18; Montecchio* 16; Baronissi 14; Club Italia* 13;  Orvieto* 11; Perugia* e Olbia 8; Marsala* 7; Caserta* 4 (*una gara in meno).

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21