La Conad “mura” Cuneo: Bacchi e compagne espugnano il campo della capolista

Volley A2 femminile / Bella impresa delle biancorosse di Angelini, che due volte in svantaggio nel numero dei set reagiscono alla grande e riescono a vincere al tiebreak. Il capitano da urlo con ben 29 punti

Cuneo-Ravenna 2-3
(25-23, 18-25, 25-21, 18-25, 11-15)
UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO: Bonifazi 2, Segura 12, Bertone 14, Vanzurova 27, Borgna 2, Mastrodicasa 12, Bruno (L); Dalia, Re 5, Baiocco, Aliberti. Ne: Vegezzi. All.: Salvagni.
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: D’Odorico 8, Menghi 13, Scacchetti 6, Bacchi 29, Torcolacci 7, Kajalina 7, Paris (L); Aluigi 7, Panetoni 1. Ne: Neriotti, Vallicelli. All.: Angelini.
ARBITRI: Nicolazzo di Catanzaro e Pristerà di Torino.
NOTE – Cuneo: bs 13, bv 6, errori 18, muri 6; Ravenna: bs 4, bv 3, errori 19, muri 18. Durata set: 25′, 21′, 26′, 22′, 17′ (tot. 111′).

Esultanza Conad A Cuneo

L’esultanza delle giocatrici della Conad a Cuneo

La Conad compie l’impresa a Cuneo, superando al tiebreak la capolista Ubi Banca San Bernardo al termine di una battaglia durata quasi due ore. Sotto prima 1-0 e poi 2-1, le ravennati trovano la forza per recuperare lo svantaggio in entrambi i casi e per aggiudicarsi la frazione decisiva con grande autorità, sbarrando la strada alle piemontesi, che si presentavano sulla spinta di ben successi di fila. La grande protagonista della vittoria è capitan Bacchi, autrice di 29 punti, che assieme in particolare a Menghi e alla regista Scacchetti ha respinto a suon di muri (ben 18 in tutto per le biancorosse) il quotato avversario.

FAMILA – HOME MRT2 13 – 19 06 19

Al fischio d’inizio il tecnico Angelini conferma il classico starting six con Bacchi affiancata da D’Odorico, Scacchetti, Torcolacci, Menghi, Kajalina e Paris libero. Cuneo deve invece fare a meno della sua capitana Dalia, sostituita nel ruolo di palleggiatrice da Bonifazi, in campo con Mastrodicasa, Segura, Bertone, Borgna e Vanzurova, con Bruno libero. Cuneo nel primo set dimostra subito l’altissimo livello del suo roster e si porta avanti 9-4 grazie a Vanzurova, ma le ragazze ravennati fanno capire di non partire già sconfitte e accorciano sul 9-7 prima e sul 16-15 poi. Le padrone di casa riescono a rimanere in controllo e piazzano il razziale decisivo per il 24-19. L’Olimpia Teodora lotta e annulla quattro set point guidata dalla grinta di capitan Bacchi, ma le speranze di rimonta si spengono proprio su un errore della stessa Bacchi che permette a Cuneo di chiudere il parziale per 25-23.

Anche il secondo periodo parte in salita per la Conad che deve subito inseguire sul 4-1, ma le ragazze di Angelini reagiscono subito lavorando bene a muro e trovano il sorpasso sul 4-5. L’ace di D’Odorico vale il 5-7, ma Cuneo chiude presto il gap tornando avanti 9-8. È ancora il muro a permettere a Ravenna di segnare il parziale del controsorpasso e il pallonetto di Bacchi vale il 9-13. Le padrone di casa tentano subito di rientrare e le ospiti peccano su qualche ricezione permettendo alle avversarie di avvicinarsi sul 13-14. Il muro di Menghi e i due punti consecutivi di D’Odorico valgono il nuovo allungo sul 15-19 e le ravennati sono brave a chiudere il set per 18-25 con i punti di Bacchi e Torcolacci, respingendo il tentativo di rimonta firmato Vanzurova.

Il terzo parziale si apre all’insegna dell’equilibrio e di scambi molto combattuti, con i punti in attacco e a muro di Bacchi a segnare il 6-7 ospite. Cuneo ha il merito di non mollare su tutti i palloni e allunga sul 13-9, ma la Conad reagisce con l’ingresso di Aluigi per D’Odorico e con l’ace di Panetoni per il 13-11. La solita Bacchi firma il -1 sul 15-14, ma Ravenna commette qualche errore di troppo e permette alle padrone di casa di scappare definitivamente sul 19-14. L’ultimo tentativo di rimonta è ancora guidato dalla capitana per il 20-18, ma Cuneo amministra chiudendo il parziale per 25-21.

Anche il quarto set parte ad handicap per le ospiti che si trovano sotto 4-1 dopo l’ace di Segura, ma le “leonesse” non mollano e con il muro di Bacchi agguantano il 6 pari. La capitana con la sua grinta e i suoi attacchi trascina le compagne, prima al sorpasso sul 7-8, poi all’ allungo sull’8-11. Le padrone di casa cercano di tornare sotto, ma il muro ravennate è ancora superlativo e la Conad prende il largo sul 16-23 e chiude il set grazie a Menghi per 18-25.

Il tiebreak è aperto da un altro muro di Menghi per lo 0-2 e l’Olimpia Teodora, dopo aver concesso il pareggio sul 2-2 non si volta più indietro. I punti di Aluigi e l’ennesimo muro di Menghi valgono il 2-5, mentre un gran punto di seconda di Scacchetti e la solita Bacchi firmano il 5-9. Cuneo con orgoglio torna sotto sul 9-10, ma il muro ancora di Scacchetti vale il 10-14 e le Leonesse trionfano per 11-15 al termine di un match incredibile.

Le dichiarazioni del dopo partita
Simone Angelini (coach Conad Ravenna): «Siamo stati molto bravi in questa partita che è stata lunghissima, abbiamo fatto tutti il nostro dovere, dandoci una mano l’una con l’altra. Cuneo ha giocato senza il palleggiatore titolare e quindi si è dimostrata una squadra diversa da quella che ha giocato quest’anno fino a questo momento. Tuttavia questo non va a sminuire certo la prova delle nostre giocatrici. Noi siamo stati molto bravi ad aggredirle, molto bravi in battuta, molto bravi in attacco, con i naturali alti e bassi che ci possono stare in una partita così lunga. Alla fine l’elogio per questo successo va a tutta la squadra. Non voglio fare nomi in particolare anche se c’è da dire che la capitana si è resa protagonista di una prestazione clamorosa, ma il merito è di tutte le compagne che hanno fatto in modo che lei facesse bella figura. L’elogio va come già detto a tutta la squadra che anche nei momenti di difficoltà si è dimostrata unita, tutte pronte a darsi un consiglio l’una con l’altra, senza mai “sbroccare”. Sotto 2 a 1 ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che al tie break dovevamo arrivarci perché non c’era santo che tenesse. Al tie break ci siamo arrivati, siamo partiti davanti e come al solito quando siamo davanti abbiamo cominciato a giocare tranquilli e c’è venuto tutto un po’ più facile».

Risultati (ottava giornata): Volley Soverato-Sorelle Ramonda Ipab Montecchio 3-1, Battistelli San Giovanni in Marignano-Bartoccini Gioiellerie Perugia 2-3, Golem Olbia-Sigel Marsala 1-3, Golden Tulip Volalto Caserta-Delta Informatica Trentino 0-3, Zambelli Orvieto-Fenera Chieri 0-3, Ubi Banca San Bernardo Cuneo-Conad Olimpia Teodora Ravenna 2-3, P2P Givova Baronissi-Barricalla Collegno 1-3, Lpm Bam Mondovì-Club Italia Crai 3-0. Riposa: Savallese Millennium Brescia.

Classifica: Cuneo 20 punti; San Giovanni in Marignano 18; Soverato*, Trento e Mondovì 16; Chieri 15; Ravenna 14; Club Italia 12; Collegno* e Brescia* 9; Montecchio*, Perugia*, Olbia e Baronissi 8; Orvieto* 7; Caserta* e Marsala* 4 (*una gara in meno).

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19