Caliendo: «E’ una formula che non perdona. Scopriremo la Conad strada facendo»

Volley A2 femminile / Il punto della situazione del tecnico della formazione ravennate a pochi giorni dall’inizio del campionato. «Ciò che mi preme è sistemare la squadra bene in campo e trovare un gioco collaudato». Domenica 30 settembre al PalaCosta test con il San Giovanni in Marignano

Coach Nello Caliendo

Il tecnico della Conad Nello Caliendo

Mancano poco più di dieci giorni dall’avvio del campionato di Serie A2 femminile, in programma lunedì 8 ottobre con il posticipo di Perugia contro la Bartoccini (inizio ore 20.30), e sale la tensione e l’entusiasmo in casa Conad Olimpia Teodora dopo un periodo di intenso lavoro in palestra. Nello scorso weekend le ravennati hanno partecipato al primo trofeo “Città di Montecchio Maggiore”, competizione da cui il tecnico Nello Caliendo ha tratto buone indicazioni. Nel triangolare disputato in terra veneta le biancorosse si sono piazzate al secondo posto, in virtù della vittoria 2-1 contro le padrone di casa del Ramonda e della sconfitta con lo stesso punteggio con la Libertas Martignacco, vincitrice della manifestazione.

Coach Caliendo, a che punto è la preparazione della squadra?

«Siamo proiettati verso l’inizio del campionato 2018-2019 e, come è ovvio che sia, capiremo il livello di preparazione dall’esito della prima partita. Siamo convinti di essere sulla strada giusta, stiamo lavorando bene e speriamo perciò di confermare queste sensazioni sin dall’inizio del torneo».

Che riscontri hanno dato le amichevoli giocate nelle settimane passate contro Sassuolo e Orvieto e il triangolare della settimana scorsa a Montecchio?

«Queste partite ci sono state molto utili per conoscerci, per capire il reale potenziale della squadra e comprendere innanzitutto quale deve essere la nostra impostazione di gioco. In generale i segnali raccolti sono stati molto positivi. Ho avuto modo di vedere un gruppo molto coeso, disponibile e compatto, con un atteggiamento molto positivo. Un aspetto quest’ultimo che ritengo fondamentale e indispensabile».

Sono rimasti circa dieci giorni prima dell’esordio dell’8 ottobre a Perugia: giorni da sfruttare al massimo.

«Ci aspettano le ultime tappe di avvicinamento prima dell’avvio del Campionato. Giovedì 27 settembre siamo a Sassuolo per un altro allenamento congiunto e domenica 30 settembre ospiteremo al PalaCosta il San Giovanni in Marignano, in un allenamento a porte aperte, a cui tutti i tifosi ravennati potranno assistere (inizio riscaldamento ore 16.30, fischio d’inizio verso le 17). Ci aspettiamo molto da questi due test, sia a livello di preparazione sia a livello di impostazione. Saranno la prova generale per vedere dove siamo arrivati prima dell’inizio del campionato».

Come considera la nuova formula della Serie A2 a due gironi?

«A mio giudizio la trovo al tempo stesso affascinante e pericolosa. Arrivare fino in fondo sarebbe un bel andare, però per arrivarci è necessario essere pronti sin dall’inizio e non avere battute d’arresto. I gironi così ristretti lasciano poco spazio per rimediare a eventuali errori. È un campionato da vivere con alta concentrazione, si deve essere sempre pronti e si deve sfruttare ogni situazione. Sarà così per tutti, non solo per noi. La formula impone ancora più degli anni passati questo tipo di atteggiamento».

E il girone della Conad? Come valuta le avversarie?

«Tutti hanno costruito ottime squadre e di sicuro non sarà semplice, ma noi ce la metteremo tutta dall’inizio alla fine. L’esito finale dipenderà solo da quello che si riuscirà a esprimere in campo. Di sicuro come nomi sulla carta ci sono squadre che hanno confermato gran parte del roster e già questo sarà per loro un ottimo vantaggio. In particolare dovremo sfidare San Giovanni in Marignano, finalista playoff e vincitrice della Coppa Italia di A2, e Trento, che l’anno scorso è stata protagonista. Poi ci sono le incognite delle neopromosse. Certo è che la formula del torneo non permette distrazioni, bisogna essere molto costanti, partire bene e finire bene».

Quali sono gli obiettivi?

«Non mi piace fissare obiettivi. Noi siamo una squadra molto rinnovata e il nostro dovere è quello di far bene e vedere quello che verrà fuori alla fine di questa prima fase. Andremo avanti alla giornata. Ciò che mi preme da tecnico è sistemare la squadra bene in campo e trovare un gioco collaudato. Dove possiamo arrivare lo vedremo poi strada facendo».

CAMPAGNA ABBONAMENTI Nel frattempo prosegue nella sede di via Trieste, 86, la campagna abbonamenti alla stagione 2018-2019 dell’Olimpia Teodora. Gli orari di apertura sono i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12.30, il sabato dalle 9.30 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 17 alle 19.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21