Il cuore di Faenza è davvero InfinityBio: al “Bubani” battuto Bologna in volata

Basket A2 femminile / La manfrede piegano la resistenza della bolognesi al termine di un match al cardiopalma e consolidano il loro secondo posto in classifica

Faenza-Bologna 71-70
(19-12, 38-33, 54-49)
INFINITYBIO FAENZA: Franceschelli 3, Schwienbacher 13, Franceschini ne, Morsiani 15, Minguzzi ne, Ballardini 16, Caccoli, Zanetti 6, Soglia 4, Meschi 2, Panzavolta ne, Preskienyte 12. All.: Ballardini.
MATTEIPLAST BOLOGNA: D’Alie 16, Cordisco, Tassinari 16, Dall’Aglio 9, Patera ne, Storer 8, Tava 12, Tridello, Prisco ne, Nannucci 7, Rosier ne, All.: Giroldi.
ARBITRI: Santilli e Di Pinto.

Licia Schwienbacher 3

Prestazione super di Licia Schwienbacher, con 13 punti, 7 rimbalzi e 7 assist

Ennesima partita da cardiopalma dell’InfinityBio che riesce a spuntarla per una sola lunghezza sulla Matteiplast Bologna alla fine di una partita spettacolare davanti a una cornice di pubblico delle grandi occasioni. Faenza con la vittoria nel derby emiliano-romagnolo si conferma al secondo posto in classifica in attesa del recupero della partita fra Selargius e Cestistica Spezzina. Si tratta della terza vittoria di misura consecutiva per l’InfinityBio, che dimostra ancora una volta il cuore e il carattere immenso di queste ragazze. Da sottolineare la prestazione super di Schwienbacher, con 13 punti di cui 9 nel ultimo quarto, 7 rimbalzi e 7 assist, vera trascinatrice per le faentine. Adesso la testa va subito a sabato 24 novembre, quando è in programma la difficilissima trasferta in casa della capolista Campobasso.

FAMILA – HOME MRT2 12 – 18 12 19

Già dalla presentazione delle squadre si respira un bel clima, con il giusto tributo alla numero 2 bolognese, la play D’Alie, chiamata per ultima e omaggiata dagli applausi di tutto il pubblico per la vittoria della medaglia d’oro nel 3X3 con la nazionale italiana ai mondiali disputati a Manila. Il primo quarto vede subito un sostanziale equilibrio fino a metà tempo con Faenza avanti per 10-9, poi le padrone di casa sono brave a sfruttare i mismatch sotto canestro prendendo margine con Preskienyte e Morsiani e grazie anche a un ottima difesa si portano sul +7 alla fine del quarto sul parziale di 19-12. Inizio secondo quarto vede subito un recupero di Bologna con la coppia D’Alie-Tassinari che la riportano a -3 sul 19-16. Faenza reagisce e con Soglia e Zanetti si riporta a +9 a cinque minuti dalla fine. Ma è ancora una volta D’Alie che scuote le sue e realizzando cinque punti consecutivi che fanno rientrate il Progresso fino al -4 e a un minuto dalla fine con un canestro dentro l’area di Tava fino al -2. Serve una tripla di Franceschelli per smuovere Faenza, il quarto lo vince però Bologna di 2 punti (21-19) e si va all’intervallo lungo sul risultato di 38-33.

Al rientro dagli spogliatoi Faenza tenta subito un allungo con due triple della coppia Schwienbacher-Ballardini che fanno esplodere il Bubani e riportano Faenza sul massimo vantaggio di nove punti, ma anche questa volta la fuga dura poco. Con i canestri di Tava e Storer e con la tripla di Nannucci Bologna rientra a -2 sul 44 a 42. La partita cresce di intensità e gli arbitri devono far ricorso al fischietto portando in bonus le squadre molto presto. Dalla lunetta Faenza ricostruisce il suo vantaggio e con il canestro dal pitturato di Morsiani raggiunge il massimo vantaggio sul +10 sul 54-44 a due minuti dalla fine. Sembra l’allungo finale, invece Bologna dimostra tutto il suo carattere e con una tripla di Dall’Aglio e un canestro di Storer gli consente di impattare il quarto sul 16 pari mantenendo il -5 sul risultato di 54-49 per Faenza.

L’ultimo quarto si apre ancora con una tripla di Scwienbacher che permette a Faenza di mantenere le distanze, ma il Progresso non molla e con una Dall’Aglio scatenata autrice di due triple consecutive si riporta a -3 sul 61-58 a quattro minuti dalla fine. La partita si gioca sui nervi fra falli antisportivi e tecnici alla panchina. Dalla lunetta Preskienyte riporta Faenza a +5 a poco meno di tre minuti dalla fine. Sempre dalla lunetta è Tassinari a regalare la parità alle bolognesi sul 65-65 e sull’inerzia del recupero segnano con la tripla di Tava il sorpasso sul 65-68. Questo sembra essere il colpo del ko per Faenza che però non si disunisce e rimane attaccata alla partita. Seguono una serie di falli che mandano in lunetta le due squadre. Faenza è più precisa dalla linea dei liberi e con il due su due di Schwienbacher torna a -1 a un minuto dalla fine. Bologna palla in mano sbaglia il canestro con D’Alie ma è brava Cordisco a prendere il rimbalzo e scaricare su Dall’Aglio che prova l’ennesimo tiro pesante che questa volta però non va a segno. Il rimbalzo lo prende proprio Schwienbacher che riparte per l’ultimo attacco. Il Bubani è una bolgia con le due tifoserie che non fanno mancare il supporto alle squadre. Bologna difende forte e per Faenza è difficile trovare soluzioni facili, così la play faentina si mette in proprio e tenta una penetrazione nel cuore dell’area avversaria arrivando al tiro sul fil di sirena e segnando il canestro del +1 sul 71-70. Rimangono solo quattro secondi per il Progresso, troppo pochi, Tassinari tenta un tiro affrettato che si ferma sul ferro. Il derby è di Faenza e il Bubani intona il canto “Romagna Mia” per festeggiare.

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19