Una sfortunata My Mech lotta con le reggiane della Gramsci ma non guadagna punti

Volley B2 femminile / Buona prova delle cervesi, piegate in quattro set dalle forti avversarie al termine di un match molto combattuto

Cervia-Gramsci Reggio Emilia 1-3
(25-19, 23-25, 21-25, 23-25)
MY MECH CERVIA: Fortunati 6, Bosio 8, Di Fazio 17, Ricci 12, Ceroni 1, Pais Marden 17, Haly 5, Fabbri (L), Toppetti (L). Ne: Petta, Colombo, Gasperini. All.: Braghiroli.
GRAMSCI REGGIO EMILIA: Grassi 11, Campi 13, Sghedoni 5, Conte 3, Righelli 12, Goretti (L), De Kunovich 16, Bratoni 6, Canossini. Ne: Gaiuffi. All.: Caffagni.
ARBITRI: Cervellati e Ancona.

Il Muro Della My Mech Cervia

Il muro della My Mech Cervia

Lotta col cuore e va molto vicino a muovere la classifica, ma alla fine la My Mech Cervia è costretta a cedere il passo 1-3 alla Gramsci Reggio Emilia, quarta della classe. Il coach Bragiroli propone un sestetto con Fortunati in regia schierata in diagonale all’opposta Pais, Bosio e Di Fazio schiacciatrici di banda, Haly e Ricci centrali, Fabbri libero, con Toppetti a dare il cambio in seconda linea dopo la buona prestazione di sabato scorso. Il match inizia nel segno dell’equilibrio. Le padrone di casa guadagnano un break (9-7) e poi sfruttano il proprio gioco molto redditizio per allungare (15-11). Il servizio cervese mette in serie difficoltà la ricezione ospite (23-18), incapace di arginare l’onda gialloblù. Di Fazio e compagne si aggiudicano il set d’apertura con grande personalità (25-19).

CONAD NATURAL SALUMI MRT2 28 09 – 31 01 21

Nel secondo periodo la My Mech concede qualcosa alle reggiane (4-8), ma produce subito un bel recupero (8-9). In questo frangente è ottima la prestazione da posto 2, con l’opposta Pais che realizza punti importanti. Dal 15-15 si procede punto a punto. Il tecnico del Gramsci Reggio Emilia è costretto al timeout sul 23-22. L’iniziativa dà i frutti sperati perché le ospiti ribaltano il passivo e si aggiudicano il parziale 23-25. Nel terzo set le reggiane guadagnano un iniziale vantaggio (2-7). Braghiroli fa entrare Ceroni e propone il libero Fabbri per la difesa. Il tecnico chiama un altro timeout sul 10-18 e le gialloblù rimontano (14-19). La My Mech dimostra di essere in partita e arriva fino al 20-22, ma il colpo di coda finale premia Reggio Emilia che si aggiudica il set 21-25.

Nella quarta frazione le cervesi si rimboccano le maniche e partono a testa bassa. Sul 10-5 il tecnico avversario è costretto a spendere il primo timeout. Il parziale torna quindi in equilibrio (11-11). Braghiroli ricorre nuovamente al contributo di Ceroni. Si prosegue punto a punto fino al 19-20, quando il tecnico di casa chiama il secondo timeout. Si arriva al rush finale in perfetta parità (23-23), ma a spuntarla è Reggio Emilia. Domenica prossima, alle 18, nel posticipo della settima giornata, la My Mech sarà di scena a Imola sul campo dell’imbattuta capolista Clai.

Classifica: Imola 16 punti; Forlì 15; Rubiera 14; Gramsci Reggio Emilia, Riviera Rimini 13; Cremona 11; Arbor Reggio Emilia 10; Occhiobello 7; Lugo, Bologna, Stella Rimini 6; Campagnola Emilia 4; Cervia 2; Sant’Ilario 0.

CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 01 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 – 31 01 21
COFARI HOME LEAD 14 12 20 – 31 01 21