La Conad stende Cutrofiano e resta in corsa per l’accesso alla Poule Promozione

Volley A2 femminile / Al PalaCosta le ravennati conquistano il successo in quattro set contro la rivale diretta Cutrofiano e si portano a due sole lunghezze da Sassuolo

Ravenna-Cutrofiano 3-1
(25-15, 18-25, 25-22, 25-15)
CONAD RAVENNA: Bacchi 15, Torcolacci 10, Mendaro 25, Ubertini 8, Gioli 15, Agrifoglio 3, Rocchi (L); Calisesi, Vallicelli. Ne: Fusaroli, Altini, Aluigi. All.: Caliendo.
CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: Provaroni 7, Vincenti 7, Lutz 19, Moneta 11, Manzano 9, Saveriano 2, Barbagallo (L); Negro 1, Antignano, Faraone (L), Morone 1. Ne: Bertone. All.: Carratù.
ARBITRI: Brancati di Perugia e Scotti di Cremona.
NOTE – Ravenna: bs 10, bv 4, errori 11, muri 11; Cutrofiano: bs 6, bv 0, errori 11, muri 7. Durata set: 22’, 24’, 25’, 22’ (tot. 93’).

ALF 8114 (Large)

Un muro delle biancorosse Mendaro e Torcolacci

Importante vittoria per la Conad, che al PalaCosta batte in quattro set Cutrofiano e resta in corsa per il quinto posto che vale l’accesso alla Poule Promozione. A decidere l’esito del match è in particolare la terza frazione, vinta con uno scatto finale dalle ravennati, trascinate da Mendaro, autrice di 25 punti, ma con tutte le giocatrici in grado di sfoggiare un’ottima prestazione. Con una giornata al termine della regular season, la rivale diretta Sassuolo è infatti ora avanti di soli due punti e domenica prossima giocherà a Trento, mentre Bacchi e compagne giocheranno a Marsala contro l’ultima della classe, con l’obiettivo di conquistare un successo fondamentale sotto ogni punto di vista, anche nel caso di “retrocessione” nella Poule Salvezza.

FAMILA – HOME MRT2 13 – 19 06 19

Sestetti titolari Al fischio d’inizio (match sponsor Lidi Group) il tecnico Caliendo, con la squadra decimata dagli infortuni, schiera lo starting six composto da capitan Bacchi e Ubertini sulle bande, Mendaro opposto, Agrifoglio al palleggio, Torcolacci e Gioli centrali, Rocchi libero. Dall’altra parte del taraflex coach Carratù fa scendere in campo Saveriano al palleggio, Lutz in diagonale, Vincenti e Manzano al centro, Provaroni e Moneta attaccanti di posto 4, liberi Barbagallo e Faraone.

Primo set L’ace di Mendaro vale il 3-2, ma le due squadre si sorpassano e controsorpassano più volte. Il primo allungo è della Conad che si porta sul 14-11 con Bacchi e, anche se le ospiti tornano subito sotto sul 14-13, Ravenna prende il controllo del set con un parzialone di 8-1 che vale il 22-14, firmato da Torcolacci prima in attacco e poi a muro. L’Olimpia Teodora non si guarda più indietro e con Ubertini chiude i conti al secondo tentativo sul 25-15.

Secondo set Cutrofiano reagisce e si porta avanti sul 5-8. Mendaro prova a riportare a contatto le padrone di casa sul 7-8, ma il lavoro a muro di Provaroni e Vincenti regala alle avversarie la fuga sull’8-12. Cutrofiano allunga fino all’11-18 e mantiene il vantaggio fino a fine parziale, chiudendo il set per 18-25.

Terzo set L’equilibrio torna protagonista, con il muro di Bacchi che vale il primo vantaggio della Conad sul 7-6. Ravenna prova l’allungo sul 12-10, ma viene subito pareggiata (12-12) e superata sul 15-16. Il parziale è combattutissimo con l’ace di Mendaro che riporta avanti le padrone di casa sul 20-19, poi la volata finale premia le biancorosse, che allungano sul 24-22, trascinate da due punti consecutivi di capitan Bacchi, e chiudono subito i conti per 25-22 grazie a un muro di Torcolacci.

Quarto set Con l’ace di Agrifoglio l’Olimpia Teodora si porta subito 2-0, Cutrofiano pareggia 2-2, ma subisce il nuovo allungo delle padrone di casa che si portano 8-5 con l’ace di Ubertini. Torcolacci a muro firma il 10-7, mentre le ospiti perdono lucidità e un cartellino rosso alla panchina regala a Ravenna il 13-8. La Conad vola sul 17-9 con il muro di Mendaro e doppia le avversarie sul 22-11, poi, quando Cutrofiano prova il colpo di coda, ancora due punti consecutivi dell’opposto cubano chiudono il set per 25-15 e il match per 3-1.

Dichiarazioni post-gara
Nello Caliendo (tecnico Conad Ravenna): «Questa vittoria è importantissima per sia per i playoff, sia per i playout. Per ora ce la gustiamo, poi vedremo a cosa ci servirà. Riguardo alla partita nel secondo set Cutrofiano ha girato la formazione e noi abbiamo un po’ stentato a ritrovare gli equilibri, dovevamo modificare qualcosa come tattica di gioco e abbiamo fatto un po’ di fatica. Poi andando avanti abbiamo cambiato anche noi e siamo riusciti a incastrare tecnicamente meglio le rotazioni. È stata una grande prestazione di tutta la squadra che si è ricompattata. Le difficoltà sono tante e quando è così può succedere che tutto si sfaldi o tutto si ricompatti. Fortunatamente le ragazze ci stanno credendo e si è visto in campo. Ora ci aspetta un’altra settimana di passione e domenica un’altra partita importantissima da non sbagliare. Andiamo a Marsala per giocarci la partita e vincere».
Lucia Bacchi (schiacciatrice Conad Ravenna): «Era l’ultima spiaggia per noi e come succede tante volte sono venuti fuori l’orgoglio, la voglia di vincere e di non finirla qui. Sono contenta perché abbiamo fornito una prestazione ordinata senza troppe sbavature. Ci siamo organizzati per fare quello che avevamo studiato a video e ci siamo riuscite. Indipendentemente da ciò che farà Sassuolo a Trento domenica prossima, credo che dobbiamo rispettare la maglia che indossiamo. Andremo in Sicilia perciò per giocare la nostra partita e fare una buona prestazione».

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19