Alla Rekico manca il killer instinct e viene punita sul filo della sirena a Ozzano

Basket B / I faentini non capitalizzano il buon vantaggio accumulato a metà gara e cadono al fotofinish sotto i colpi di Klyuchnyk e Dordei

Ozzano-Faenza 78-75
(16-10, 25-32, 52-54)
SINERMATIC OZZANO: Salvardi ne, Folli 10, Masrè, Morara 4, Mastrangelo 5, Corcelli, Galassi, Ranocchi, Mengoli ne, Klyuchnyk 22, Dordei 29, Agusto 8. All.: Grandi.
REKICO FAENZA: Fumagalli, Costanzelli 1, Silimbani 4, Samorì ne, Casagrande 2, Venucci 18, Zampa 6, Petrucci 12, Pambianco, Sgobba 20, Petrini ne. All.: Friso.
ARBITRI: Lillo e Galluzzo.
NOTE – Uscito per falli: Silimbani.

Marco Petrucci

12 punti per l’ala della Rekico Marco Petrucci

Sabato sera amaro per la Rekico, beffata all’ultimo secondo in casa di Ozzano, una punizione fin troppo severa per quello che aveva detto il campo in tutti i quaranta minuti. I faentini commettono l’errore di non chiudere il match nel terzo quarto dopo aver preso in mano l’inerzia, subendo fin troppo la coppia Klyuchnyk-Dordei, autrice di 51 punti. Anche in questa occasione Chiappelli ha seguito la partita dagli spalti causa infortunio e nei prossimi giorni si preparerà per essere in campo domenica nel big match casalingo contro Milano.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19

La Rekico gioca un ottimo primo tempo, soffrendo nei primi dieci minuti, ma riuscendo poi con la difesa e il gioco di squadra a ribaltare il copione della gara. Fumagalli è una costante spina nel fianco per la Sinermatic e dall’arco i canestri arrivano con facilità , tanto che a ridosso dell’intervallo capitan Venucci firma il 22-32, parziale che diventerà 25-32 all’intervallo.

I problemi arrivano al rientro in campo, perché la difesa concede troppo a Dordei, unico terminale offensivo dei suoi per molti minuti, e a Klyuchnyk e proprio grazie a un canestro del centro ucraino, la Sinermatic passa a condurre 57-56. La Rekico però reagisce e a 1’50’’ dalla fine trova la tripla della parità con Petrucci (71-71), dando vita a un acceso finale punto a punto. Negli ultimi secondi diventano decisivi i tiri liberi, con Venucci che fa bottino pieno dalla lunetta a 13’’ dalla fine per il 75-75. La Sinermatic ha l’ultimo possesso e lo affida a Dordei, bravo nel trovare allo scadere il 77-75 subendo anche fallo, concludendo a tempo scaduto l’azione da tre punti.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19