L’incredibile storia di Fabio, da Fusignano Dalla Cnn all’abbraccio con Dave Grohl

L’organizzatore di Rockin’ 1000 ha coronato il suo sogno incontrando
i Foo Fighters in America: «Ero in trance, non ricordo quasi nulla…»

La foto qui sopra, l’abbraccio di Fabio, da Fusignano, con Dave Grohl dei Foo Fighters, chiude il cerchio. Risale a pochi giorni fa ed è stata scattata a Walla Walla, nello stato di Washington, in America, dove Fabio era stato invitato insieme a una delegazione di Rockin’ 1000, l’evento da Guinness dei Primati che a fine luglio ha portato Cesena sulla bocca di tutti gli appassionati di musica rock del pianeta, o quasi.

A ideare il tutto appunto lui, Fabio Zaffagnini, 39 anni, che da pochi mesi a Cesena ci vive pure, ma che è di Fusignano e ha abitato per anni a Cervia. Della sua impresa ne abbiamo parlato più volte nei mesi scorsi anche nel nostro mensile dedicato alla cultura in Romagna, R&D Cult. Ora è il momento di riavvolgere il nastro.

I Foo Fighters sono la band fondata e capitanata dallo storico batterista (qui invece cantante e chitarrista) dei Nirvana, Dave Grohl. Con alle spalle ormai oltre vent’anni di carriera, è diventato uno dei gruppi rock più popolari al mondo, in grado di riempire gli stadi anche in Italia, e con un rapporto particolare con i propri fan. Tanto che Grohl li aveva quasi stimolati: «Verremo a suonare dove ci chiamerete», era stato in poche parole il suo appello. E a Cesena – dove degli sconosciuti (o quasi) Foo Fighters avevano già suonato a fine anni Novanta al Vidia – hanno preso la cosa molto sul serio. Così grazie a Zaffagnini, come ormai noto, in mille (per la precisione 985 persone, di cui circa la metà provenienti da fuori regione) si sono ritrovati a fine luglio al Parco dell’Ippodromo per suonare (e cantare) all’unisono “Learn to fly”, tra le canzoni più famose dei Foo Fighters.

Una performance collettiva che è diventata un videoclip al momento (neppure un mese dopo) visualizzato da circa 23 milioni di persone in tutto il mondo. Un video (che pubblichiamo anche noi qui in fondo all’articolo) con il quale si chiedeva alla band americana, appunto, di venire a suonare in Romagna. La risposta di Grohl in persona, sempre tramite un video, si è fatta tardare poche ore ed è stata, in sintesi: «Ci vediamo a Cesena». Tutto perfetto, insomma, con la ciliegina sulla torta che è stato appunto l’invito arrivato agli organizzatori di Rockin’ 1000 di partecipare come ospiti al festival musicale di Walla Walla, con in cartellone anche gli stessi Foo Fighters.

Zaffagnini è così salito sull’aereo per l’America con una delegazione di una decina di persone tra organizzatori e musicisti dell’evento. «Ci hanno trattato da superstar – ci racconta al telefono –, ci sono venuti a prendere all’aeroporto, ci hanno ospitato, ci hanno dato i biglietti per il festival e poi ci hanno invitati nella tenda dei Foo Fighters…». Tanta è stata l’emozione, che ora Fabio quasi non ricorda neppure cosa si sono detti… «Ero come in trance agonistica. Loro sono stati simpaticissimi, ci hanno ringraziato per quello che abbiamo fatto, si sono complimentati, ci hanno detto di essere rimasti molto colpiti…». E poi è arrivata una conferma importante: «Sì, certo, ci hanno confermato che verranno a Cesena. Hanno detto che nessuna band al mondo si sarebbe potuta rifiutare. Ora il problema è più di questione organizzativa – continua Zaffagnini – toccherà ai manager, alle agenzie, trovare la data. In novembre sono in concerto a Bologna e vorrebbero riuscire a suonare a Cesena in quel periodo, ma hanno un’agenda molto piena e non sarà semplice». L’obiettivo è quindi riuscire a organizzare il concerto (con tutta probabilità al Carisport) già questo inverno, ma se non si riuscirà si tratterà solo di aspettare magari l’anno prossimo, come da piani iniziali.

E un evento come Rockin’ 1000, resterà isolato? «Ci stiamo riflettendo – risponde Zaffagnini –, di certo quello che è successo a Cesena non si può ripetere, in tanti hanno lavorato gratis, altri ci hanno fornito gratuitamente materiali, è stata una mole di lavoro gigantesca e dal punto di vista economico non è replicabile (erano stati raccolti 44mila euro tramite una campagna on line e ne sono stati spesi circa 50mila, con l’obiettivo di fare in definitiva una sorta di patta, ndr). Ma stiamo pensando ad altri eventi che possano avere lo stesso spirito, dal basso, diciamo così».

Qual è stata la cosa più sorprendente di tutto questo? «Io davvero già la sera stessa della performance ero felicissimo, era stato tutto molto emozionante. Poi però tutto quello che è venuto dopo è stato incredibile, grazie soprattutto a internet e ai social. A parte la risposta dei Foo Fighters, hanno parlato di noi ovunque: c’è una persona che si sta occupando solo di fare la rassegna stampa, parliamo di centinaia di articoli in tutto il mondo. Il più sorprendente? Direi ricevere una chiamata dalla Cnn. E pensare che l’intervista stava quasi per saltare: ero a Cesenatico per i fuochi d’artificio e c’era una gran confusione…».

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21