Cinema, teatro, incontri, concerti, mostre: tutta l’arte che festeggia le donne

A Fusignano lo spettacolo Io obietto, ad Alfonsine l’ultimo film di Martone, a Cervia Giusi Nicolini e a Ravenna anche “Parole in transito”. Musica live dal pop alla classica. Poi libri, dipinti e collage

Immagine Di Scena Io Obbietto

Lo spettacolo “Io obbietto”, in scena a Fusignano

Come sempre ricchissimo il cartellone di iniziative in provincia che coinvolgono i linguaggi dell’arte per parlare di donne.

A Ravenna, tra i tanti appuntamenti, quello del 7 marzo alle 19.30 nella sala Kojak a Porto Fuori – aperitivo e Parole in Transito, performance per la regia di associazione Asja Lacis – e alle 20.45 in via Ragone Vecchio 13 ex scuola elementare si terrà la presentazione del libro di Maria Paola Patuelli “Polvere e Perle. Donne in un interno familiare del Novecento”.
L’ 8 marzo, oltre alla pedalata e alle iniziative nelle scuole alle 16.45 nel Centro Sociale la Pioppa di Savarna “Le nonne raccontano l’8 Marzo”, lettura di favole tratte dal libro Favole della buonanotte per bambine ribelli; alle 18.30 nel Circolo dei Forestieri in via Corrado Ricci la presentazione del libro “Il male facile: femminicidi quotidiani”, incontro con Fiorenza Grazia Maffei, primo dirigente della Questura di Ravenna, sul tema del femminicidio e visione di una testimonianza; a cura di associazione Linea Rosa in collaborazione con Lions Club Ravenna; alle 19.30 nel Centro Quake in via Eraclea 25, “Festa delle donne contro la violenza sulle donne, il razzismo e per il lavoro” con buffet multietnico – musica e danze dal mondo.
E sempre l’8 marzo si svolge anche una cerimonia che Fidapa Ravenna ha voluto dedicare a una ravennate davvero poco conosciuta e ancor meno ricordata: Cornelia Fabri. Prima donna italiana ad essersi laureata in matematica, all’Università di Pisa nel 1891, discusse una tesi di idraulica e tali studi le furono sempre congeniali.
La mimosa verrà piantata nel giardino a lei dedicato, a fianco delle carceri.

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

A Cervia, un appuntamento sicuramente da non perdere è quello di venerdì 8 marzo alle 17.30 dal titolo “Una storia di resilienza al femminile”. Insieme al sindaco Luca Coffari ci sarà infatti Giusi Nicolini, ex sindaco di Lampedusa.

Di particolare impatto promette di essere l’appuntamento dell’11 marzo all’auditorium “Arcangelo Corelli” di Fusignano dove andrà in scena Io obietto, lo spettacolo teatrale realizzato dall’associazione culturale “Causa”, tratto da un testo di Elisabetta Canitano, ginecologa e presidente di Vita di donna.
Lo spettacolo è ispirato alla vicenda di Valentina Milluzzo. Ricoverata all’ospedale Cannizzaro di Catania per il rischio di aborto di due gemelli, morì il 16 ottobre 2016, a soli 32 anni.
I familiari testimoniarono che nelle ultime ore di vita di Valentina non ci fu nessun intervento da parte dei ginecologi che dissero di non poter intervenire perché si sentiva il battito di uno dei due feti. L’ospedale Cannizzaro ha sempre negato che fosse un caso di obiezione di coscienza, ma l’esame autoptico rivelò che la morte di Valentina fu determinata da mancanze “tempestive”.
In scena ci saranno le attrici Chiara David, Natalia Magni, Laura Nardi, e Valentina Valsania per la regia di Amandio Pinheiro. Lo spettacolo, a ingresso gratuito, è promosso dall’associazione Demetra – donne in aiuto.

Ad Alfonsine, invece, spazio al cinema. Giovedì 7 marzo il Gulliver propone infatti una serata a tema tra cinema, parole e mimose, organizzata in collaborazione con l’associazione INconTRAdonne di Alfonsine e Casa delle Donne di Ravenna. Alle 21 sarà proiettato il nuovo film di Mario Martone Capri-Revolution, il percorso di emancipazione di una giovane pastorella nella Capri del 1914, tra patriarcato famigliare e nuove utopie. Al termine della proiezione, ci sarà un approfondimento delle tematiche proposte dal film che sarà replicato giovedì 14 marzo alle ore 21.

Sono come ormai tradizione diversi gli appuntamenti musicali organizzati in occasione dell’Otto Marzo e in omaggio alle donne.Mimosa Campironi A partire da quello di musica classica che a Ravenna propone Emilia Romagna Concerti, quest’anno in programma alla sala Corelli del teatro Alighieri giovedì 7 marzo dalle 21 (anticipato alle 17.30 dalla presentazione del libro Le donne di Gioachino Rossini. Nate per vincere e regnar con l’autrice Roberta Pedrotti) con un trio al femminile Under 30 composto da Laura Marzadori (primio violino di spalla del Teatro alla Scala di Milano) e dalle sorelle Sara (violista) e Irene (violoncellista). In programma musiche di Schubert, Beethoven e Sinigaglia. Omaggi a tutti i partecipanti. Tra le altre iniziative in programma a Ravenna, da segnalare anche il reading musicale del Salone dei Mosaici, venerdì 8 marzo alle 20.30, con i racconti erotici di Vitaliana Pantini accompagnata all’arpa da Daniela Taglioni e al sax da Matteo Parrinello.

A Lugo venerdì 8 marzo (alle 21) al teatro Rossini di Lugo le donne saranno celebrate dal gruppo di canterini romagnoli Pratella che si esibirà insieme all’Orchestra Scuola e Musica nell’ambito dello spettacolo “Paiòzz”, racconto diviso in quattro quadri scritto da Paolo Parmiani (con la presenza del fratello Gianni), che inaugura la terza edizione del Lugo Music Festival.

Nella vicina Cotignola si rinnova l’appuntamento nell’ambito della rassegna “Andar per nebbie” che riporta al teatro binario (venerdì 8 marzo alle 21) la cantautrice lombarda Mimosa Campironi, in arte semplicemente Mimosa (nella foto), impegnata nel tour di presentazione del nuovo album.

A Massa Lombarda si festeggia come ormai tradizione con il concerto jazz di caratura internazionale del festival Crossroads mentre la musica classica torna protagonista a Castel Bolognese nell’ambito della rassegna “Armonie” con il concerto di arpa celtica, chitarra, flauti e voci di Marta Celli e Anna Forlivesi venerdì 8 alle 21 alla chiesa di Santa Maria della Misericordia.

Infine, da segnalare (sempre venerdì 8 alle 21) al teatrino della Casa delle Aie di Milano Marittima il “Concerto per le donne” con Daniela Vallicelli alla voce e Leonardo Vallicelli a clarinetto e sax, tra cante romagnole, canzoni melodiche, romanze, operette e stornelli.

Molti gli appuntamenti con l’arte in occasione dell’otto marzo in provincia. La biblioteca comunale “Fabrizio Trisi” di Lugo organizza una mostra di libri e fotografie che sarà inaugurata venerdì 8 marzo alle 18. Fanno da cornice all’esposizione di libri le immagini delle donne fotografate da Elena Ghini, del gruppo fotografico “Il Circolino” di Lugo. All’inaugurazione sarà offerto un piccolo rinfresco, realizzato in collaborazione con Deco Industrie di Bagnacavallo.

Sempre l’8 marzo, a Bagnacavallo, alle 17.45 nella sala di Palazzo Vecchio sarà inaugurata “Le parole dei colori – Reticoli di vita e collages” mostra di pittura di Elledi (aperta fino al 24 marzo), mentre a Faenza l’appuntamento è nella Galleria d’Arte Voltone della Molinella con “Futura: uma mostra di donne per le donne”.A Cervia alle 16.30 al servizio SeiDonna inaugura “Anche noi siamo partite”, mostra partecipata in Corso Mazzini 40.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20