Un tempo fui rinchiusa…

Siamo appena rientrati dalla seconda della Traviata. E come non tessere gli elogi di Cristina Muti, la regista, questa errante sempre più ricca di immaginazione, e di Irina Dubrovskaya, una valentissima Violetta? Senza contare l’efficace “baritonalità” di Nicola Alaimo nelle vesti di Giorgio Germont, le scene di Grassi e di Longuemare davvero catturanti, il sempre elegante ensemble di Micha Van Hoecke e l’Alfredo di Francesco Malapena. Sempre in tema con Ravenna Festival, dopo Erotica di Marguerite Yourcenar e L’errante di Angela Paola Caldelli, proponiamo il testo di un’eretica:

UN TEMPO FUI RINCHIUSA…
di Margherita Porete

Un tempo fui rinchiusa
in servaggio di prigione,
Quando il desiderio mi serrava
in volontà d’affetto.
Lì mi trovò la luce
dell’ardore di divino amore,
Che subito il mio desiderio uccise,
la mia volontà e il mio affetto,
Che mi impedivano l’impresa
della pienezza di divino amore.
[…]
Amico, che diranno le beghine,
e la gente di religione,
Quando udranno l’eccellenza
della vostra divina canzone?
Le beghine dicono che erro,
e i preti, i chierici e i predicatori,
Agostiniani, carmelitani,
e frati minori,
Perché scrivo dell’essere
del cortese Amore.
Non faccio salva la loro Ragione,
che secondo loro mi fa dire questo.
Desiderio, Volere e Timore,
di certo hanno tolto loro la conoscenza,
l’afflusso e l’unione
dell’altissima luce
Dell’ardore
di divino amore.

(da Lo specchio delle anime semplici, Palermo, Sellerio, 1995)

Margherita Porete, teologa, è nata fra il 1250 e il 1260 nello Hainaut (nell’attuale Belgio) ed è morta, bruciata come eretica, nel 1310 a Parigi.

In appendice

Proseguendo con le nostre piccole interviste in appendice, chiediamo a Paola Baldini, una delle protagoniste delle 7 della sera, voce recitante in Vittoria Colonna e Michelangelo e nella Sibilla del Reno e regista di …da un carcere femminile. Erranti, erotiche, eretiche… fino a che punto ti riconosci in questa triade?
Paola Baldini: «Errante sono io quando studio un personaggio o un testo teatrale. So da dove parto ma non so mai dove arriverò. Eretica? Sicuramente sì, è nella mia natura cercare di andare al di là delle opinioni accettate comunemente dai più. Erotico è il mio approccio alla recitazione. Solo quando tutti i miei sensi sono coinvolti mi sembra d’aver preso la strada giusta, comunicando, nella finzione, sinceramente qualche cosa.

RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 31 03 21
CGIL TESSERAMENTO BILLB TOP 18 02 – 04 03 21
ASTRA ECOLOGIA BILLB TOP 01 02 – 01 03 21