Scordatevi la Divina Commedia scritta sulla carta igienica

Eccolo, a forza di evocarlo, alla fine poi è arrivato o quasi. Sto 2021. Che per il 2019 non ce l’abbiamo fatta, ma il 2021 non ce lo può mica scippare qualche concorrente che Dante 700 anni fa, a ripensarci c’è da non credere al culo, è morto proprio qui dopo averci trascorso non più di tre dei suoi 56 anni.
Ci aspettano celebrazioni mondiali. Però siccome non ci saranno soldi – poi sai, con questi nuovi al governo che i profughi manco in fotografia, figuriamoci – par di capire che le celebrazioni dovranno avere un forte approccio simbolico e insomma, costare poco. O ancora meglio se faranno guadagnare soldi. E, parola d’ordine, dovranno essere pop, mica solo per gli eruditi studiosi nella torre d’avorio.

Ecco allora che in via Da Polenta nascerà il negozio di gadget e design ispirati a Dante, roba chic eh, non la Divina Commedia scritta sui rotoli di carta igienica. Ci saranno invece oggetti “mai più senza” come la zuccheriera a forma di tomba del Sommo per un tocco di classe in tavola con gli amici. E per i più arditi una cassettina con la riproduzione delle ossa di Dante da nascondere in giro per casa per una caccia al tesoro ispirata alla cronaca dei fatti: i bambini ne andranno matti.

Tutti i nati nel 2021 dovranno avere come primo o secondo nome Dante se maschi e naturalmente Beatrice se femmine. Le telecamere messe sulla tomba per contare i turisti potranno scattare anche simpatiche foto ricordo con una sagoma cartonata del Poeta (immagini da mettere nell’album dei ricordi accanto ai selfie con il ministro Salvini realizzati nella vicina Milano Marittima già quest’anno). Ci saranno sagre Divine, menù infernali nei ristoranti e di moda torneranno simpatiche corone di alloro. Tutti coloro che dispongono di un giardino dovranno provvedere in quell’anno ad allestire una statua in mosaico, una fontana o almeno una siepe potata a forma di Sommo. Tutte le scuole della città e dintorni che non lo sono già saranno rinominate Dante Alighieri. E indovinate come verrà intitolato il nuovo palasport? Nelle bestemmie la divinità invocata dovrà essere sostituita dal patronimico del Poeta.

Intanto al ministero sono già al lavoro per individuare una lista di eventuali sostituti per il comitato scientifico appena composto: perché il 2021 non è molto lontano ma vista l’età media del gruppo non vogliono farsi trovare impreparati.
Me lo sento, sarà un anno poetico e bellissimo.

TORNERIA IN LEGNO CP BILLB TOP 30 01 – 29 02 2020
AGENZIA MARIS BILLB CP 25 02 – 31 03 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20