Il nuovo album di una certa Madonna

Madame X Madonna Cover Ts1556238496Mi chiedevo in questi giorni quanto è incredibile che sia uscito, il 14 giugno, nel 2019, un album di Madonna. Quella Madonna.

Ognuno avrà un suo personale ricordo legato a Madonna, e questo è già fantastico, non trovate? Il mio, per la cronaca, è la visione in un’arena estiva, a 8 anni, di Cercasi Susan disperatamente, costretto dalla cugina di due anni più grande che ai tempi era probabilmente la fan numero uno al mondo, almeno stando ai miei ricordi.

Ma esiste davvero qualcun altro che è stato in grado di rendere la musica pop come Madonna? Di rendere anche se stessa così unica, di creare un personaggio così iconico, indipendentemente dalla musica e dai gusti di ognuno? Non so. Pensiamoci.

 

Nel frattempo, 36 anni dopo il debutto discografico, a 61 anni da compiere in agosto, Madonna continua a pubblicare dischi, a quattro anni dal trascurabile Rebel heart, che fu anche il peggior risultato di vendite della sua storia. Lo fa anche come disperato (il riferimento è in particolare al nuovo video qui sotto in cui balla e amoreggia pensando forse di avere trent’anni di meno) tentativo di gridare al mondo che la regina del pop è ancora lei. In realtà no, non lo è più (Beyoncé, va beh, lasciamo perdere). Ma lo fa anche, forse, senza più nulla da perdere. Tanto che qualcuno (e anche più di uno) ha davvero scritto che Madame X (il nome del nuovo disco e anche del personaggio che si è costruita su misura per infarcire il tutto) è un album sperimentale. Immagino che i fan degli Autechre non abbiano drizzato le antenne però, ecco, meglio sottolineare che resta comunque un disco di dance pop. La novità è che è pieno di musica latina (ebbene sì), ispirata in particolare dal Portogallo dove si è trasferita qualche anno fa, per supportare la carriera calcistica del figlio (che gioca nelle giovanili del Benfica), che è già qualcosa di surreale, non credete? Madonna che per fare la brava mamma si trasferisce a Lisbona e qui conosce tanti bravi musicisti che la introducono nella scena locale.

Comunque, dopo 3-4 ascolti, a parte un paio di pezzi che non è semplice sopportare senza lanciare lontano le cuffie, resta l’impressione che sia un disco se non sperimentale, in qualche modo audace, con alcune collaborazioni che funzionano bene, tanto che la stampa internazionale lo ha pure in qualche caso celebrato come il migliore album di Madonna degli ultimi vent’anni. Può essere.

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19