Mackintosh, 1891 (l’architetto, non il computer)

54 56 Grand Tour:Layout 1

Charles Rennie Mackintosh ritratto da James Craig Annan

Le oasi nel deserto

Charles Rennie Mackintosh, il grande architetto scozzese che a Glasgow, tra il 1897 e il 1909, realizza il suo capolavoro, la Scuola d’arte (chissà chi è l’architetto, ingegnere, geometra della parte più recente dell’edificio dell’ex “Albe Steiner”, ora Accademia di Belle Arti di Ravenna?), disegnando tutto, dalla maniglia al “fumo del camino”, nel tentativo, proprio del Liberty, di resistere «all’onda del flusso monetario che tutto coinvolge» della mercificazione «del nostro “cattivo presente”».1
Ancor più famoso designer della sedia e della poltrona che portano il suo nome, nel 1891, lascia le brume della perfida Albione per fare il suo personale grand tour nel Bel Paese. Fra le numerose tappe, anche Ravenna. Pochi appunti, dal suo Diary, ma significativi. Si ferma da noi ben quattro giorni, dal 27 maggio al 1 giugno, un’infinità di tempo, per la media turistica ravennate. L’ex capitale dell’Impero romano d’Occidente gli appare un «luogo delizioso»2 – vuoi vedere che abbiamo trovato a chi dare le chiavi della città?

Prospetti della Glasgow School of Art/ Studente in costume orientale alla Glasgow School, 1900 ca, un omaggio alla Ravenna bizantina?

Le «gemme»3 sono «naturalmente» – of course – i due Sant’Apollinari: «Mosaici splendidi»,4 nonostante i nudi mattoni dell’esterno rendano le basiliche «molto poco interessanti».5 Anche San Vitale «is a good church»:6 per la forma ottagonale, per il «raffinato pavimento marmoreo»7 e per i mosaici. E poi, in sequenza, nello stesso stile “stringato”, molto british: «very interesting»8 San Giovanni Evangelista, per il suo campanile e per i «piccoli mattoni della volta»;9 «very poor»10 il Duomo; «very fine»11 il Battistero (Neoniano). E poi il gran finale: «Complessivamente una città molto pittoresca che vale ben la pena visitare».12 Per gli inglesi, o scozzesi che dir si voglia (spero non mi sentano quest’ultimi…), il nostro paesaggio è “molto pittoresco”, tanto che il modo di dire è entrato persino in una delle sue più riuscite caratterizzazioni – “una romantica donna inglese” – di un comico romano da anni sulle scene). L’anno dopo Mackintosh ritorna di nuovo sul suo viaggio (in A Tour in Italy): Ravenna e le sue “superbe”13 creature, i mosaici, gli vengono incontro «come un’oasi nel deserto». Like an osias in a desert.14
Sindaco, delle “chiavi postume”, please.

Mosaici, Sant’Apollinare in Classe, Ravenna, 1891, matita e acquerello su carta, cm 47,5 × 33 (firmato, a matita: «Chas. R. Mackintosh»; iscrizione, a matita: «Mosaic Decoration / St Apollinaris in Classe / Ravenna») /  Mosaici, Sant’Apollinare Nuovo, Ravenna, maggio-giugno 1891, matita e acquerello su carta, cm 43,3 × 33,3

Note

1. Manfredo Tafuri, Francesco Dal Co, Architettura contemporanea, Milano, Electa, 1976, p. 15.
2. «Very delightful Place», Charles Rennie Mackintosh: The Architectural Papers, edited by Pamela Robertson, published by White Cockade in association with the Hunterian art Gallery, Glasgow, The University of Glasgow, 1990, p. 103. Sul viaggio in Italia di Mackintosh si vedano: Maria Cristina Finucci, Il viaggio in Italia di Charles Rennie Mackintosh, in «Critica d’arte», IV serie, gennaio-marzo 1986, pp. 55-64; Bruno del Priore, Note sul viaggio in Italia, in Charles Rennie Mackintosh 1868-1928, contributi di Andrew MacMillan et alii, a cura di Guido Laganà, Milano, Electa, 1988, pp. 23-26; Pamela Robertson, Mackintosh and Italy, in Charles Rennie Mackintosh: The Architectural Papers, cit., pp. 65-88; i testi del Diary of a Tour in Italy (1891) e di A Tour in Italy (1892), si trovano ibid., rispettivamente, pp. 89-107 e 109-125.
3. «Jems», ibid.
4. «Ripping mosaic», ibid.
5. «Very uninteresting», ibid.
6. ibid.
7. «Fine marble floor», ibid.
8. ibid.
9. «Little bricks on roof», ibid.
10. ibid.
11. ibid.
12. «Altogether a very picturesque town & well worth visiting», ibid.
13. «Superb», ibid., p. 117.
14. ibid.

AGENZIA MARIS BILLB CP 01 01 – 31 12 24
RECLAM SPECIALE CINEMA ARENE RD BILLB 02 07 – 10 09 24
AGENZIA CASA DEI SOGNI BILLB 01 01 – 31 12 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24