Carabinieri, dati attività 2017: «Calano furti e rapine, quasi dimezzate le truffe»

In occasione dell’anniversario dell’Arma il comandante provinciale riassume i numeri dei reati: «Ma dobbiamo lavorare perché il cittadino percepisca la sicurezza. Dobbiamo essere sempre più presenti tra la gente»

RAVENNA 05/06/17. FESTA DEI CARABINIERI

FESTA DEI CARABINIERI

Diminuiscono sul territorio provinciale di Ravenna i casi di furti, rapine e truffe, rispettivamente del 17 percento, 18 percento e 40 percento nel confronto fra il periodio maggio 2016-maggio 2017 e i dodici mesi precedenti. Sono due dati particolarmente significativi estrapolati dal discorso fatto dal colonnello Massimo Cagnazzo, comandante provinciale dei carabinieri, in occasione delle celebrazioni per il 203esimo anniversario dell’Arma (qui l’elenco completo dei premiati per le attività di servizio).

La cerimonia andata in scena negli spazi esterni del comando di viale Pertini è cominciata con un minuto di raccoglimento per le vittime dei recenti attentati terroristici, una vicinanza testimoniata anche dalle bandiere a mezz’asta.

RAVENNA 05/06/17. FESTA DEI CARABINIERI

FESTA DEI CARABINIERI

Per tornare invece ai numeri dei reati e dell’attività dei militari, il colonnello ha ricordato che la delittuosità della provincia rappresenta l’8 percento della Regione (in linea con la percentuale della popolazione ravennate residente in Emilia Romagna). Sono in calo i delitti denunciati complessivamente in provincia: da 17mila a 15mila (otto casi su dieci trattati dai carabinieri). Nello specifico dei furti va segnalato il calo del 31 percento per i furti in abitazione e il calo del 24 percento per quelli negli esercizi commerciali.

«Al di là però dei dati confortanti che ci indicano sempre di non abbassare mai la guardia, è necessario che si restituisca alla collettività il cosiddetto senso di sicurezza percepita». Come? La ricetta del comandante è chiara: rendere più visibile la presenza delle divise in modo da raggiungere la percezione del cittadino più di quanto riescono a fare i numeri e le statistiche. «Nella direzione di rendere più tangibile la nostra presenza vanno i nostri sforzi per assicurare il costante servizio del carabiniere di quartiere, promuovere attività divulgative sui fenomini criminosi più pervasivi a tutela delle fasce deboli». Proprio su quest’ultimo tema il colonnello associa alle iniziative a favore degli anziani quella drastica riduzione delle truffe.

CENTRALE LATTE CESENA BILLB 01 – 11 06 23
CONFERENZA SEDICI ARCHITETTURA OP 22 06 23 BILLB
CONAD INSTAGRAM BILLB 27 02 – 31 12 23
FESTA ARTUSIANA 2023 BILLB 19 05 – 02 07 23