Tentato furto in ospedale, confermata in appello la condanna per Daniela Poggiali

In secondo grado la difesa non strappa l’assoluzione.  L’ex infermiera è accusata di aver provato a sottrarre dieci euro dal portafoglio di un anziano

Poggiali durante il processo in Assise a Ravenna

L’ex infermiera Daniela Poggiali è stata condannata in appello a tre mesi di carcere e cento euro di multa per un tentato furto in ospedale. Lo scrive l’agenzia Ansa. Il processo si è tenuto a Bologna, in appello.  I fatti del processo risalgono alla sera del 19 ottobre 2013 e il suo difensore, l’avvocato Lorenzo Valgimigli, annuncia ricorso. Oggetto del tentativo di furto sarebbero dieci euro sottratti da un portafoglio di un anziano che era andato in ospedale a Lugo, dove Poggiali lavorava, per assistere la moglie.

Poggiali ha un’altra condanna a quattro anni e mezzo per furti in corsia, con appello fissato tra un mese.  Era poi stata condannata dalla Corte di assise di Ravenna all’ ergastolo per l’omicidio di una sua paziente, la 78enne Rosa Calderoni morta l’8 aprile 2014 a poche ore dal ricovero, è stata recentemente assolta in secondo grado; la procura generale sta preparando il ricorso in Cassazione.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20
STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 -25 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20