I carabinieri diventano attori in uno spot a favore delle denunce: «Abbiate fiducia»

Un video girato tra via Vicoli e il comando provinciale verrà utilizzato dall’Arma su tutto il territorio nazionale per sostenere l’importanza di rivolgersi alle istituzioni. A Ravenna una stanza apposita con una donna in divisa per raccogliere le segnalazioni

Schermata 2019 11 30 Alle 11.19.14Tra gli strumenti che i carabinieri potranno utilizzare nella lotta alla violenza di genere, in particolare nella campagna di sensibilizzazione a sostegno dell’importanza delle denunce, ci sarà anche uno spot realizzato a Ravenna. Il video di 30 secondi è stato girato nel parco di via Vicoli e nella caserma del comando provinciale con l’autorizzazione del comando generale dell’Arma e sarà quindi a disposizione di tutte le stazioni che vogliano utilizzarlo nelle iniziative rivolte alla cittadinanza.

Schermata 2019 11 30 Alle 11.19.41Lo spot, intitolato “Fidati” perché si concentra proprio sull’aspetto della difficoltà delle vittime a rivolgersi alle autorità, è nato da un’idea della società Publimedia che già in passato aveva realizzato qualcosa di simile sul tema delle truffe agli anziani. La regia è di Gerardo Lamattina. Iniziativa svolta a titolo gratuito da tutti i soggetti coinvolti. Gli attori non sono professionisti ma si sono impegnati in prima persona anche alcuni militari.

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

Schermata 2019 11 30 Alle 11.18.29«Il tema è di grande attualità – ha commentato il colonnello Roberto De Cinti, comandante provinciale – e vale la pena cercare sempre nuovi metodi per comunicare con le persone, per cercare di spiegare che l’unica via d’uscita è fidarsi delle istituzioni e denunciare. Non solo ai carabinieri, a tutte le istituzioni capaci di ascoltare l’allarme di una donna in difficoltà».

Denunce che vanno raccolte con la doverosa delicatezza. A Ravenna, ad esempio, è stata realizzata una sala, chiamata “sala rosa”, allestita in modo che assomigli più possibile a un ambiente comune e meno all’ufficio di una caserma. E a raccogliere quelle denunce solitamente è donna appartenente all’Arma, per facilitare la vittima.

Schermata 2019 11 30 Alle 11.20.13Il video, in sintesi, mostra un bambino che consegna a un carabiniere un disegno in cui ha raffigurato la madre che chiede aiuto di fronte al padre che la picchia. «Non è una scelta fatta a caso – spiega il regista –. La cosiddetta “violenza assistita” è un fenomeno non affatto secondario in queste vicende. I minori sono spesso vittime in questo senso e devono essere anche loro i primi a fidarsi, come avviene in questo caso con un bambino che incontra un carabiniere in un parco».

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19