Marina, cercasi caserma con urgenza: i carabinieri traslocano a Marinara?

L’Arma è sotto sfratto da via Speri: pare ormai saltata l’ipotesi centro civico e allora si fa strada la soluzione di un edificio nel porto turistico che piace a Seaser per incassare l’affitto dal ministero della Difesa

RAVENNA 05/06/17. FESTA DEI CARABINIERI

FESTA DEI CARABINIERI

Sul tavolo dell’amministrazione comunale ci sono diverse opzioni per risolvere il problema della caserma dei carabinieri di Marina di Ravenna. Il tema è tornato caldo dopo una lettera aperta inviata di recente dal Comitato di cittadini che, nel 2009, raccolse 3.200 firme per la permanenza dell’Arma a Marina: l’attuale caserma in via Tito Speri avrebbe bisogno di ammodernamenti e, soprattutto, la proprietà ha notificato da tempo lo sfratto.

Alla fine dello secondo mandato l’ex sindaco Fabrizio Matteucci annunciò che la caserma sarebbe stata spostata nel nuovo centro civico di Marina entro il 2017. Secondo le indiscrezioni, quella soluzione sembra ormai tramontata. Il problema sarebbe soprattutto di spazi perché ai carabinieri servirebbe anche il piano terra dove però da un paio d’anni è stato trasferito il museo dell’attività subacquea. Inoltre i costi del progetto sarebbero ben superiori al mezzo milione previsto.

COOP SAN VITALE MRT TEODORIGO 26 10 – 08 11 20

Il punto con il comando regionale dell’Arma è stato fatto qualche settimana fa. Il Comune avrebbe accennato anche ad una soluzione che però non sembra convincere le alte sfere militari: la Fabbrica Vecchia. L’ex casone della sanità di Marina di Ravenna, sulla banchina del Candiano all’imboccatura del Piombone, è in stato di forte degrado e l’amministrazione comunale che ne è proprietaria deve metterci mano essendo un bene tutelato, così è balenata l’idea di prendere due piccioni con una fava. L’ipotesi è stata però subito accantonata anche per i tempi del restauro.

AltomarinaraUn’altra opzione vede i carabinieri traslocare a Marinara, nella zona ancora chiusa al pubblico in attesa del collaudo definitivo. Per ora è la soluzione più praticabile: l’immobile ci sarebbe già e Seaser, che gestisce il porto turistico, sarebbe ben felice di incassare l’affitto dal ministero della Difesa.

Resta infine l’ipotesi di costruire ex novo la caserma. Tra le opzioni prese in considerazione c’è il terreno ex Rana, vicino al traghetto. Non ci sono progetti ma in questo caso bisognerebbe coinvolgere un terzo ente: Autorità portuale, proprietaria dell’area. Ai firmatari della petizione piace invece la prima soluzione proposta da Matteucci: nel 2011 il Comune mise a disposizione un terreno in via Trieste. L’amministrazione non può però farsi carico delle spese: serve quindi un imprenditore che, con l’appoggio di una banca, progetti e costruisca. Istituto di credito e investitore avrebbero poi la garanzia dell’affitto da parte del ministero. Più facile a dirsi che a farsi, anche perché lo Stato non è uno dei pagatori più veloci.
Va menzionata infine l’idea di Lista per Ravenna: con l’ingresso della Forestale nell’Arma sono confluiti nel patrimonio anche nuovi edifici. La lista civica suggerisce una ricognizione per capire se esista la possibilità di avere uno spazioa senza costi di affitto.

La preoccupazione principale in paese riguarda soprattutto il tempo che passa senza che si trovi una soluzione concreta. Il Ministero di fronte a questa situazione potrebbe decidere di spostare il presidio a Lido Adriano accorpandolo a quello già presente. Il sindaco Michele de Pascale ha però assicurato che i carabinieri rimarranno a Marina.

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20