Coronavirus, la Regione annuncia che farà più tamponi: «Anche a chi non ha sintomi»

Il piano regionale risponde alle nuove indicazioni dell’Oms e sarà diversificato per province. Si partirà dal personale sanitario e i loro contatti

UnnamedIl commissario regionale per l’emergenza coronavirus in Emilia-Romagna, Sergio Venturi, ha annunciato un piano di potenziamento del numero dei tamponi, per seguire le nuove indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e ricercare persone positive anche fra coloro che non hanno sintomi. L’annuncio è arrivato oggi, 17 marzo, nel consueto appuntamento quotidiano sulla pagina Facebook della Regione Emilia-Romagna. Finora l’Emilia-Romagna, a differenza di Veneto e Lombardia, aveva tenuto una linea più prudente nell’esecuzione dei tamponi.

«Faremo molti più test su tutti i cittadini – ha spiegato Venturi – e partiremo da i dipendenti del Servizio sanitario regionale e dagli operatori sanitari del privato convenzionato, per ricercare persone contagiate asintomatiche, ed estendere la ricerca anche tra i loro contatti». Il Piano, diversificato per province, verrà presentato al presidente Stefano Bonaccini già domani. Il commissario ha fatto sapere che con le nuove metodiche di diagnosi rapida è possibile fare molti più tamponi.

LEGACOOP PROGETTO DARE INNOVATORI BILLB TOP 24 01 – 06 02 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22