Olimpiadi: Baldassarri è partita per Tokyo, i 5 cerchi disegnati su un’unghia

La 19enne ginnasta ravennate, aviere dell’aeronautica militare e atleta della Faber Fabriano, scenderà in pedana il 6 agosto

IMG 3179La Mattel ha creato un modello della Barbie ispirato a lei, come esempio di determinazione per arrivare ai successi; la Rovagnati ne ha fatto una testimonial per la linea di prodotti Snello; su Instagram ha già 57mila follower: il volto e le acrobazie di Milena Baldassarri sono usciti dai palazzetti della ginnastica ritmica per conquistare platee più ampie. La 19enne ravennate è partita da Roma oggi, 30 luglio, per raggiungere Tokyo dove scenderà in pedana il 6 agosto per la sua prima partecipazione alle Olimpiadi. Nella foto che ha pubblicato su Instagram prima della partenza ha voluto immortalare un dettaglio curioso: sulle unghie di una mano ha disegnato un tricolore e i 5 cerchi olimpici.

Baldassarri arriva ai Giochi in un momento di forma. Lo dicono i risultati: a inizio luglio si è confermata campionessa italiana per il secondo anno consecutivo nel concorso generale individuale, l’unica prova presente ai Giochi, e ottenuto così la convocazione ufficiale dopo che nel 2019 ai Mondiali di Baku aveva staccato il pass non nominale in coppia con Alexandra Agiurgiuculese. Saranno loro due a rappresentare l’Italia nella prova individuale. Gare di scena dal 6 all’8 agosto.

227605848 176356087891736 6276505442128781328 NCresciuta nell’Edera Ravenna, Baldassarri ha continuato la carriera a Fabriano. Nel 2016 inizia la sua carriera in Internazionale con la squadra Junior conquistando un terzo posto ai Campionati Europei di Holon in Israele. Nel 2017 fa il suo esordio con la Nazionale maggiore partecipando ai Campionati Europei e Mondiali ottenendo ottimi risultati e conquistando numerosi e prestigiosi titoli Internazionali.

Considera Bebe Vio un riferimento per la determinazione, i costumi delle gare li fa fare in Russia facendoci metter un piccolo drago da qualche parte in ognuno. Dopo l’uscita della Barbie, la ginnasta commentò così: «Una sensazione bellissima e poter essere di esempio per le bambine, piccole ginnaste del futuro. Io ho iniziato questa pratica da piccola e l’ho scelta pur sapendo che praticare la ginnastica ritmica è un cammino alla ricerca della perfezione e la perfezione costa una fatica straordinaria restando comunque irraggiungibile per definizione. Alle bambine quindi dico: mettete anche voi il vostro cento per cento e vedrete che anche i vostri sogni potranno avverarsi».

Nel 2018 intervistammo Baldassarri dopo un argento e un bronzo ai Mondiali di Sofia, prima individualista italiana a riuscirci, e le chiedemmo di Tokyo: ci stai facendo un pensierino? «Quello si fa sempre, è un sogno da realizzare. Per riuscirci bisogna continuare su questa strada, con questi risultati e tanto, ma tanto, allenamento in palestra». Aveva ragione lei.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
IDROZETA BILLB TOP 11 06 – 30 09 21
CONAD LIBRI SCUOLA BILLB 01 – 30 09 21