Crolla un controsoffitto della piscina comunale, nessuna persona coinvolta

Lo denuncia la lista di opposizione La Pigna che chiede la chiusura dell’impianto e la revoca della gestione. Il Comune: «area messa in sicurezza, la piscina resta aperta»

Crollo Soffitto Piscina Comunale

Nella mattinata di oggi, sabatao 11 giugno, si è verificato il distacco di una porzione di controsoffitto nella piscina comunale di Ravenna in via Falconieri., con crollo a terra di notevoli detriti, in una zona della struttura frequentata dagli utenti. Lo segnala in una nota stampa, Veronica Verlicchi, capogruppo della lista di opposizione in consiglio comunale La Pigna, chiedendo la chiusura dell’impianto per le opportune verifiche e la messa in sicurezza degli spazi aperti al pubblico.

«Questa mattina verso le 11.25 circa nella zona della vasca da 25 mq (della piscina comunale ndr) più precisamente nell’area dove sono collocati gli armadietti delle società sportive, è letteralmente caduto un pezzo di controssoffitto – recita il comunicato de La Pigna –. Gli istruttori delle  società di nuoto presenti  impegnati nei  corsi hanno sentito un tonfo spaventoso. Immediatamente alcuni di loro  si sono precipitati nella zona interessata dal crollo, notando  che per terra c’erano pezzi di macerie che sono stati  rimossi in gran fretta dal personale della piscina. Pare che pochi minuti prima del crollo, nella medesima area sembra vi fosse un’istruttrice con  alcuni bambini del corso che aspettavano di entrare in acqua. Per una fortunata coincidenza, il soffitto non è crollato in quel momento. Gli istruttori presenti si sono subito premurati di allontanare  e di mettere al sicuro i bambini.
I testimoni presenti ci hanno riferito che sono stati riempiti e portati via almeno 2 secchi colmi di calcinacci ed intonaco».

Transenna Crollo Soffitto PiscinaFin qui il racconto del fatto testimoniato dai presenti. Poi la denuncia prosegue con l’individuazione delle presunte responsabilità: «Un episodio di assoluta gravità, sul quale il Sindaco de Pascale non può restare in silenzio. Le famiglie  che affidano i propri bambini e i propri ragazzi per l’attività di nuoto,  devono poter contare sulla sicurezza della struttura che li ospita. Lo stesso per gli istruttori e le persone che a vario titolo lavorano all’interno dell’impianto natatorio comunale.
Chiediamo, pertanto, al Sindaco de Pascale di disporre l’immediata chiusura della piscina allo scopo di effettuare i dovuti accertamenti sull’accaduto e per verificare lo stato complessivo della struttura. Perplessità,  quello dello stato delle strutture e degli impianti della piscina comunale,  già da tempo segnalate al Sindaco de Pascale non solo dal gruppo consiliare La Pigna ma anche da parte delle società natatorie  Sarebbe del tutto irresponsabile aspettare ancora prima di intervenire».

Secondo La Pigna, conclude la nota stampa, «Il gestore ha precise responsabilità sulla verifica continua dello stato della struttura affida  dal Comune di Ravenna. Come mai non si è accorto dello stato del controsoffitto? Così come il Comune di Ravenna ha precise responsabilità in quanto deve procedere ad accurati controlli per verificare come il gestore accudisce la piscina. Il Sindaco de Pascale anziché  continuare a tagliare nastri e ad accumulare incarichi, proceda immediatamente a revocare il contratto con il gestore, la società POOL 4.0 di cui è socio di maggioranza Arco Lavori  e a richiedere i danni eventualmente di sua diretta responsabilità. Infine de Pascale proceda con una verifica amministrativa  interna per individuare responsabili e responsabilità. Da parte nostra segnaleremo l’accaduto all’Autorità Giudiziaria».

Nel frattempo il Comune di Ravenna rassicura che l’area è stata messa in sicurezza e la piscina resta aperta: «Sono subito intervenuti i tecnici comunali che, dopo aver effettuato i sopralluoghi, hanno interdetto e messo in sicurezza l’area interessata. La ditta di manutenzione ha provveduto alla rimozione delle parti precariei e lunedì 13 giugno verrà completato l’intervento. Non essendosi registrate altre criticità, l’impianto resta aperto e continua a funzionare»

 

RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 22 11 – 31 12 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
CNA PARTI COL PIEDE GIUSTO BILLB 17 10 – 25 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22