Galassi riscattato: «pittore, architetto, scrittore, ideatore di infiniti progetti»

Il 14 novembre alle 19, al Salone dei Mosaici di Ravenna, sarà ricordato il geniale ma misconosciuto artista ravennate, citato anche da Alberto Savinio

Enrico Galassi 1942

Enrico Galassi, Isola del Giglio, 1942

Mercoledì 14 novembre, alle 19, al Salone dei Mosaici di Ravenna, si terrà una serata, a cura dell’Associazione “Tessere del ’900”, su un artista ancora misconosciuto ai più, nato a Ravenna, in quello stesso giorno e mese del 1907.

Stiamo parlando di Enrico Galassi, scomparso a Pisa nel 1980.
Chi era costui?, si chiederanno molti citando Don Lisander. Lasciamo la parola ad Alberto Savinio, suo fraterno amico, che, in Sentimento di Ravenna, un capitolo del romanzo Il signor Dido, così scrive: «Enrico traversò l’infanzia, l’adolescenza: diventò uno degli adulti più geniali che il signor Dido avesse mai conosciuto. E variamente operoso: pittore, architetto, scrittore, ideatore di infiniti progetti»; «ma – aggiunge Savinio – sempre guardato in cagnesco dalla sorte».

FAMILA – HOME MRT2 16 – 22 05 19

È proprio per riscattarlo, anche solo un po’, da questa sfortuna che l’ha perseguitato, che gli si è voluto dedicare questo incontro. Assieme a una conferenza tenuta da chi scrive, sarà infatti proiettato, per la prima volta, un documentario di Fabrizio Varesco, – Enrico Galassi: il vero dilettante – commissionato dalla figlia primogenita di Galassi, Alice detta “Babina”, in occasione del centenario della nascita. Oltre ad Alice, alla serata sono attesi anche alcuni dei figli del secondo matrimonio: Luca, Marina e Andrea.
Ed è prevista l’esposizione di tre opere, due oli e un disegno, provenienti da due collezioni private. Seguirà una cena su prenotazione con ricette originali di Galassi che, negli anni Sessanta e Settanta, gestì per conto del fratello Ettore, il ristorante Apicio dell’Hotel Metropole a Roma, scrivendo un libro di ricette, Due uova al tegamino al ristorante Apicio, tuttora inedito.

Savinio, Arlecchino Ritratto Enrico Galassi

Alberto Savinio, “Arlecchino”, ritratto di Enrico Galassi, 1939 [opera distrutta]

Enrico, dopo aver studiato all’Accademia di Belle Arti della sua città, senza però diplomarsi e critico nei confronti di un insegnamento troppo tradizionale – soprattutto nel campo del mosaico, di cui frequentò le prime lezioni della, da poco fondata, Scuola –, a seguito di un evento doloroso, dovette andarsene da Ravenna e vi tornò raramente.
La città ricordò di lui sempre e soltanto la sua giovanile iscrizione alle camicie nere, fatto che ne decretò da noi, nel secondo dopoguerra, una più che evidente damnatio memoriæ.

Da quel momento sembrò aprirsi una fulgida carriera da pittore, con mostre a Milano e Roma, con testi su catalogo di Filippo de Pisis e recensioni di Carlo Carrà. Ma Galassi, da vero “arlecchino”, come lo effigierà Savinio in un ritratto distrutto dalle bombe dell’ultima guerra, ama sperimentare i più diversi campi e, abbandonata momentaneamente la pittura, s’improvvisa architetto dilettante, finendo addirittura, con la sua casa ai Ronchi, recensito sulle pagine di “Domus” da Gio Ponti.
In questo periodo Enrico progetta quello che resta il suo capolavoro: la casa di Savinio al Poveromo. «La mia casa – scriverà Savinio – Galassi l’ha disegnata a forma del più casalingo degli animali: a chiocciola», per proteggere i suoi abitanti, secondo l’archetipo della casa come guscio e utero.
Ma Enrico cambierà ancora molte volte vesti: sarà ceramista, imprenditore di altri artisti nello Studio di Villa Giulia a Roma, il suo progetto più ambizioso e, soprattutto, riscoprirà il mosaico come espressione artistica moderna, realizzando cartoni di Savinio e Giorgio De Chirico, ben prima di quanto fece Giuseppe Bovini con la mostra del 1959 a Ravenna.

È venuto il momento che Galassi riemerga dall’oblio. Intanto per raccogliere informazioni sui possessori di opere di Galassi è attivo l’indirizzo Facebook “Amici di Enrico Galassi (1907-1980)“.

Nella gallery sotto alcune opere pittoriche di Enrico Galassi

CONSAR – HOME BILLB MID1 20-26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19