Porto, ecco il progetto da 235 milioni di euro per fondali a 12,5m e nuove banchine

Lunedì la presentazione del documento definitivo al ministero. Via ai lavori nel 2019: durata prevista sei anni per i dragaggi

21753359 1680161395336290 5236891994030091470 O

La presentazione del progetto Hub Portuale in Provincia

Lunedì, 18 settembre, verrà depositato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il progetto definitivo “Hub portuale di Ravenna“. Si tratta del progetto atteso da anni che ha come obiettivo prioritario quello di approfondire i fondali del canale Candiano per permettere l’ingresso di navi di dimensioni maggiori rispetto alle attuali, oltre che la realizzazione futura del nuovo terminal container e di nuove aree destinate alla logistica.

La prima fase del progetto – presentato alla sala Nullo Baldini della Provincia dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Daniele Rossi alla presenza tra gli altri anche del presidente della Regione Stefano Bonaccini – prevede l’approfondimento dei fondali a -13,50 metri del canale marino e dell’avamporto e fino a 12,50 metri nel canale Candiano vero e proprio, fino alla darsena San Vitale, con il dragaggio di oltre 4.700.000 metri cubi di materiale, oltre che la realizzazione di una nuova banchina, della lunghezza di oltre un chilometro, destinata a terminal container sul lato destro del canale, in Penisola Trattaroli, che sarà raggiunta dalla linea ferroviaria. Il progetto prevede inoltre l’adeguamento strutturale alle normative di oltre 2.500 metri di banchine esistenti, l’approfondimento dei fondali di ulteriori banchine (già adeguate) per uno sviluppo lineare di oltre 4 chilometri e la realizzazione infine di nuove piattaforme logistiche per circa 200 ettari, utilizzando parte del materiale di risulta dai dragaggi, opportunamente trattato.

FAMILA – HOME MRT2 12 – 18 12 19

Questa prima fase di lavori durerà circa quattro anni, periodo nel quale sarà realizzato anche un impianto di trattamento dei materiali di dragaggio. L’Autorità Portuale prevede tempi di istruttoria, dopo la presentazione del progetto definitivo, di circa un anno, con il cantiere vero e proprio quindi che – una volta indetta la gara d’appalto – dovrebbe partire nei primi mesi del 2019.

Questa prima fase dei lavori – a cui ne seguirà, secondo i proponenti, una seconda in cui si completerà l’escavo dei fondali sino a -14,50 metri – prevede un investimento complessivo di 235 milioni di euro, di cui 60 in arrivo dallo Stato grazie alla delibera del Cipe di ormai cinque anni fa, altri 120 ottenuti grazie al finanziamento erogato dalla Banca Europea per gli Investimenti (Bei) e i restanti 55 con fondi propri dell’Autorità Portuale di Ravenna, già disponibili.

Qui l’articolo completo con maggiori dettagli sul progetto.

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19