Il caso della biglietteria di Lugo arriva in Regione: interrogazione dei grillini

Il consigliere Andrea Bertani interviene sullo scenario che vedrebbe la rivendita aperta soltanto di lunedì. «I passeggeri sono in aumento, si eviti questa scellerata decisione»

TrenoContinua a fare rumore il caso della biglietteria di Lugo che secondo lo scenario prospettato dovrebbe chiudere quattro giorni su cinque, restando aperta soltanto di lunedì. A portare in Regione il caso è il Movimento 5 Stelle, con un’interrogazione firmata dal consigliere Andrea Bertani. Numeri alla mano, Bertani sostiene che la scelta di chiudere la biglietteria è una «scellerata decisione» che penalizzerebe i pendolari che si muovono sulla linea Ravenna-Castel Bolognese.

«Persone che non sono affatto in diminuzione, anzi. Se si prende a riferimento il mese di novembre dal 2014 al 2016 il numero dei passeggeri saliti e di quelli scesi hanno fatto registrare in entrambi i casi un segno positivo: +1,29% saliti, + 9,80% discesi. Assolutamente in linea con quel che succede nel resto delle stazioni della tratta Ravenna-Castelbolognese. In più la serie storica dal 2008 non presenta mutamenti particolarmente significativi nel caso di Lugo, ma, semmai una costante crescita, al punto che il 2016 corrisponde al secondo miglior risultato del decennio, inferiore solo al picco del 2015 registrato in tutta la regione»

COOP SAN VITALE MRT TEODORIGO 26 10 – 08 11 20

Ecco perché nella sua interrogazione il consigliere  chiede alla Regione di intervenire: «Bisogna far di tutto perché Trenitalia non chiuda l’ultima stazione con biglietteria presidiata della Romagna estense  e per questo bisogna convocare al più presto un tavolo tecnico anche per verificare se nel contratto di servizio siano previsti dei livelli minimi di apertura proprio nelle stazioni».

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20