Mercato immobiliare: Milano Marittima è la località più cara della regione

Con 6.500 euro al metro quadro la frazione cervese supera tutti. Nella top ten del rapporto Fimaa tante località ravennati

02 10.2019 Cervia Convegno Fimaa Confcommercio

La presentazione del rapporto

Milano Marittima si conferma la più cara delle località turistiche della nostra regione con un prezzo massimo di top nuovo di 6.500 euro. Il dato emerge dal rapporto immobiliare Fimaa che ha presentato i dati dell’Osservatorio nazionale immobiliare turistico 2019 realizzato in collaborazione con Nomisma.

Cervia è sesta, con quattromila euro al metro quadro, seguita da Pinarella (3.600 euro), Marina di Ravenna e Lido di Savio, con 3.100 euro al metro quadro, si piazzano all’ottavo posto immediatamente seguite da Punta Marina Terme e Marina Romea (2.900 euro).  La classifica, in altre parole, vede nella top ten una buona fetta delle località balneari ravennati.

A completare la classifica troviamo Riccione (al secondo posto con 5.900 euro) e al terzo posto Cesenatico (5.500 euro). La top ten regionale vede poi al quarto posto Cattolica (4.600 euro), al quinto Rimini (4.300 euro). Al decimo posto c’è Lido degli Estensi assieme a Lido di Spina a pari merito (2.700 euro).

L’ esperto del settore immobiliare turistico Fimaa, il ravennate Fabrizio Savorani, durante la presentazione ha dichiarato che «nel nostro paese non si allenta la tensione e ciò sta portando le famiglie e gli investitori a riconsiderare il mattone come bene rifugio e soprattutto, le località turistiche e le città d’arte per le loro peculiarità, raccolgono molte richieste di famiglie e investitori che oltre a difendere il proprio denaro, possono in alcuni casi sfruttare gli appartamenti per vacanze meritate ed in altri casi trarne un reddito con la gestione e gli affitti turistici. Dopo 8-9 anni di crisi immobiliare la parola d’ordine è “qualità” ed è necessario ripensare la casa come bene ecosostenibile a bassissimo consumo energetico che permetta una migliore qualità nell’abitare».

PREZZI 2019 (€/mq commerciali)

EMILIA ROMAGNA

Top nuovi

Centrali usati

Periferici usati

Località

Min

Max

Min

Max

Min

Max

FC

Cesenatico

3.300

5.500

2.300

3.600

1.600

2.600

FE

Lido degli Estensi

1.800

2.700

1.500

2.000

1.100

1.500

FE

Lido degli Scacchi

1.500

2.200

1.200

1.500

900

1.200

FE

Lido delle Nazioni

1.700

2.300

1.200

1.800

900

1.400

FE

Lido di Pomposa

1.700

2.300

1.200

1.400

900

1.200

FE

Lido di Spina

1.800

2.700

1.500

2.000

1.100

1.400

FE

Lido di Volano

1.100

1.600

1.000

1.300

800

1.000

FE

Porto Garibaldi

1.400

2.400

1.100

1.500

800

1.300

RA

Casalborsetti

1.700

2.300

1.000

1.400

800

1.200

RA

Cervia

2.400

4.000

1.700

2.600

1.400

1.700

RA

Lido Adriano

1.500

2.100

1.000

1.400

700

1.200

RA

Lido di Classe

1.600

2.200

1.100

1.500

1.000

1.300

RA

Lido di Dante

1.400

2.100

1.000

1.300

700

1.100

RA

Lido di Savio

2.000

3.100

1.300

2.000

1.000

1.400

RA

Marina di Ravenna

2.200

3.100

1.500

2.500

900

1.500

RA

Marina Romea

1.800

2.900

1.100

1.800

800

1.400

RA

Milano Marittima

3.700

6.500

2.900

4.100

2.300

3.500

RA

Pinarella

3.100

3.600

2.200

3.200

1.700

2.100

RA

Porto Corsini

1.500

2.200

1.000

1.600

700

1.000

RA

Punta Marina

1.700

2.900

1.100

2.000

900

1.400

RN

Bellaria

1.700

2.500

1.100

1.800

900

1.200

RN

Cattolica

2.800

4.600

1.700

2.900

1.200

1.800

RN

Riccione

2.700

5.900

2.100

3.500

1.300

1.800

RN

Rimini

3.100

4.300

1.900

2.700

1.200

2.100

RAVENNANTICA CRE BILLB 14 06 – 10 09 21
RAVENNANTICA CHIARO DI LUNA 15 06 – 17 08 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 08 21