Mondo vino: rivendite di bottiglie online, non sempre c’è la convenienza. Anzi

di Fabio Magnani *

Vino+a+domicilioUltimamente noto sempre più spesso gruppi social che nascono come funghi attorno al vino per cercare consigli su una determinata bottiglia o sulla validità o meno di una specifica etichetta oppure, molto spesso, chiedono qual è il migliore sito dove comprare online.

I suggerimenti non mancano dai siti più famosi fino al più recente o sconosciuto. La motivazione di rivolgersi al mercato online del vino, però, è quasi sempre la stessa: il risparmio, la convenienza.

Detto questo, vi voglio svelare cosa c’è dietro alle rivendite sul web e vi racconterò di qualche trucco, per farvi capire come in realtà raramente fate un affare ma anzi, spesso rischiate di pagare di più e senza essere tutelati.

Prima una premessa. Chi scrive, è stato a capo del comitato tecnico di “Vinitaly Wine Club” per oltre quindici anni, in altre parole, la piattaforma di vendita online di “Vinitaly fiera”. Io, ero a capo delle selezioni dei vini provenienti da tutta Italia e della narrativa territoriale e mi dovevo confrontare ogni settimana con il mio gruppo marketing per creare le migliori situazioni di vendita. In sostanza nel gruppo di lavoro c’erano gli esperti di indicizzazione sui motori di ricerca (Google in testa), fotografi che avevano il compito di esaltare al meglio le bottiglie collocandole dentro una cornice emozionante, poi gli statistici che lavoravano sulle parole chiavi del vino, quelle più ricercate su internet, e perfino i magazzinieri dovevano essere presenti. Per farvi capire che nulla era lasciato al caso, e lo scopo principale era sempre di attirare l’attenzione per fare navigare gli utenti dentro il nostro portale web e ovviamente creare fiducia e convincerli a passare all’acquisto.

Tra i vari modi che molti siti oggi usano c’è quello della “bottiglia fantasma”. Si mette in evidenza un vino importante, una di quelle etichette che tutti vorrebbero bere ma nessuno può permettersela, a un prezzo basso, molto conveniente. Difficilmente si riesce a comprarla poiché risulta sempre esaurita ma questo è già sufficiente per far entrare l’utente dentro il sito. Il senso di delusione per avere perso l’occasione accende quella rivalsa che sfocia spesso in un acquisto. Un meccanismo psicologico molto semplice ma che funziona.

I trucchetti come questi sono diversi ma veniamo ora al punto del risparmio. Voi credete che il produttore venda a un prezzo diverso a un sito online rispetto un’enoteca? A volte può esserci la differenza di qualche euro ma credetemi se vi dico che molto spesso le partite che sono vendute a molto meno è perché hanno problemi. Un bancale mal tenuto in cantina oppure una partita tornata indietro da un cliente che non ha pagato e il vino ha fatto, così, diversi giri tra negozi, locali e rigattieri. Oppure si tratta di annate vecchie di cui il produttore aveva interesse a sbarazzarsi. E che garanzia avete voi che comprate un vino del genere? Nessuna. Magari non ve ne accorgete e siete pure convinti che sia buona così.

Purtroppo “Vinitaly Wine Club” ora non esiste più, ma il lavoro che io facevo era quello di controllare continuamente la tracciabilità per evitare fregature del genere e garantire la vera qualità alla nostra clientela. Questi grandi siti di vendita online a mio modo di vedere oggi non sono in grado di fare la differenza, caricano bottiglie su bottiglie in modo industriale senza fare puntuali verifiche. Non a caso ultimamente c’è stato lo scandalo di bottiglie di Sassicaia contraffatte e nessuno se ne era accorto. Fate caso anche a come vi mettono i prezzi. Spesso l’iva la conteggiano alla fine oppure, ancor più subdolo, vi mettono un prezzo molto basso che compensano con spese di trasporto alte, così alla fine pagate la bottiglia come in una enoteca, o direttamente da una cantina, senza però le garanzia della stessa. Una bottiglia può sapere di tappo ed essere fallata perché è stata mal tenuta in magazzino.

Infine, vi siete chiesti dove vanno a comprare gli esperti? Solitamente nelle enoteche specializzate o direttamente dalle aziende vitivinicole, scegliendo i lotti giusti.

* Ravennate, selezionatore vini a livello nazionale e internazionale, esperto di vigne e vignaioli, cantine ed etichette.

RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 30 04 21
RAVENNANTICA MOSTRE TAMO BILLB TOP 08 04 – 30 06 21