Ancora il Cesena al Benelli, ma senza sold out. Striscioni di sfottò in curva

Solo 1.600 spettatori per il derby più atteso, questa volta valido per la Coppa Italia

A pochi giorni dal tutto esaurito in campionato, allo stadio Benelli è andato di nuovo in scena il derby Ravenna-Cesena, questa volta valido per la Coppa Italia di serie C. E così, essendo una partita poco importante ai fini della stagione, il pubblico ha risposto in maniera meno entusiastica, facendo registrare poco più di 1.600 paganti, di cui circa 400 da Cesena.

È stata comunque l’occasione per i tifosi per organizzare i tradizionali sfottò, con striscioni in entrambe le curve: da una parte i ravennati hanno scherzato sul recente fallimento dei bianconeri, che di fatto sono rinati al posto del Romagna Centro di Martorano; dall’altra i cesenati, che hanno rimarcato il loro mini-corteo in trasferta di pochi giorni prima nella “nemica” Ravenna, in occasione del derby di campionato, archiviato senza tafferugli, oltre a fare dell’ironia su quale sarebbe davvero la Romagna calcistica (“Se la Romagna siete voi, Cicciolina è vergine”).

Per la cronaca, la partita è stata vinta 4-2 dal Cesena che si è qualificato così per gli ottavi di Coppa Italia, dove sfiderà il Piacenza.

CONSAR BILLB 16 – 22 05 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 04 – 30 06 22