Orlando, Boschi, Martina: ecco i big in arrivo alla festa provinciale del Pd

Non è esclusa la presenza del segretario Matteo Renzi con la presentazione del suo libro “Avanti”

Boschi

Maria Elena Boschi con i volontari della festa dell’unità

Da Andrea Orlando a Maurizio Martina, passando per Maria Elena Boschi. Ancora non è definitivo il programma degli incontri e dei dibattiti della festa dell’Unità 2017 che prende il via il 25 agosto, ma da quello che si può vedere sul sito non mancheranno comunque i big, e di vari fronti interni al pariti. Dopo gli incontri di rito con i segretari provinciale e regionale (il 25 agosto) e con il sindaco di Ravenna (il 26 agosto), tra le date segnalate c’è quella con Andrea Orlando, ministro della giustizia ma soprattutto sfidante del segretario all’ultimo congresso che conta da queste parti sostenitori importanti tra i cosidetti “big” del partito a cominciare dal parlamentare Alberto Pagani. Ma per gli appassionati alle sorti del Pd un altro appuntamento interessante può essere quello del 2 settembre con Matteo Orfini, presidente del partito. Il 4 settembre è previsto l’arrivo di un altro ministro, quello all’ambiente, il moderato Gian Luca Galletti, mentre il giorno successivo torna Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e di recente al centro di una polemica per alcune sue affermazioni rispetto a uno stupro compiuto da un richiedente asilo. Il 7 settembre è la volta di Piero Fassino, ex sindaco di Torino, sconfitto dal Movimento 5 Stelle alle ultime amministrative. Un’altra vecchia conoscenza della festa ravennate è la sottosegretaria di Stato, la renzianissima Maria Elena Boschi, che dovrebbe arrivare alle 18 del 9 settembre. Meno netta è la posizione dentro al partito di Dario Franceschini, ministro ai beni culturali che sarà sul palco il 10, sempre alle 18. Mentre un altro fedelissimo dell’ex premier è anche Maurizio Martina, che si era presentato in ticket con Renzi all’ultimo congresso ed è infatti oggi vicesegretario nazionale. Martina, con posizioni considerate più a sinistra di quelle del segretario, ha convinto tanti sostenitori da queste parti, come lo stesso sindaco De Pascale. Infine, non è escluso che quest’anno possa venire il segretario stesso Matteo Renzi per presentare il proprio libro. Renzi non è un assiduo frequentatore dela festa dell’Unità e l’ultima sua presenza risale all’epoca in cui qui erano tutti bersaniani. Ma ormai Bersani è addirittura fuori dal partito e da allora il Pd ha attraversato molti cambiamenti. Si tratta della prima festa post scissione, con volontari in meno e divisioni che non sembrano sanate, congressi provinciali imminenti e una tornata elettorale alle porte. Insomma, temi su cui sentire i big confrontarsi davvero non mancano.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20