Sanità, FI attacca: «Con l’Ausl Romagna posti letto calati di quasi il 10 per cento»

Hanno sofferto in particolare gli ospedali di Lugo e Faenza, calo anche al Santa Maria delle Croci. «Tagliare le degenze significa fare lo stesso con i servizi»

Bignami

Galeazzo Bignami

Forza Italia porta la sanità al centro del dibattito elettorale. In una conferenza stampa il capolista alla Camera, Galeazzo Bignami, affiancato dal capogruppo in consiglio comunale Alberto Ancarani, ha fatto il punto sull’esperienza dell’Ausl unica di Romagna. Secondo i forzisti, si è trattato di un esperimento che ha prodotto soprattutto tagli ai posti letto, specie a Faenza e Lugo. Ma un calo c’è stato anche al Santa Maria delle Croci: aveva 579 posti letto nel 2014, ne ha 557 oggi. FI fa notare che fino al momento della costituzione dell’Ausl unica i posti letti erano sempre stati attorno a quota 600. La flessione a Ravenna è stata del 3,8 per cento.

Faenza invece è passata da 263 a 232 (-12 per cento), Lugo da 283 a 248 (-13 per cento). In totale 87 i posti letto persi in provincia con una flessione attorno all’8 per cento. «I tagli – dice Bignami – ci sono stati in tutta la regione ma a Ravenna sono stati particolarmente importanti. Noi siamo a favore della riduzione dei costi, ma non sui servizi». Secondo l’Ausl il taglio delle degenze è una razionalizzazione delle stesse ma per FI si traduce nei fatti in un risparmio sui servizi: «Meno posti letto significa meno personale e meno ricoveri, noi crediamo invece che si debba porre il tema della produttività e tagliare a livello di burocrazia. Difficile però che la dirigenza risparmi sull’apparato…».

COOP SAN VITALE MRT TEODORIGO 26 10 – 08 11 20

Bignami, attualmente consigliere regionale, affronta per la prima volta la campagna elettorale delle Politiche in una posizione che lo vede come fortemente indiziato per un posto in Parlamento. Si dice soddisfatto di come sta andando: «Credo che il Pd abbia sottovalutato cosa sia significato l’addio degli esponenti di Mdp. Qui in Romagna ad esempio se ne sono andati tantissimi militanti storici e dirigenti che organizzavano le feste dell’unità. Persone che portavano dei voti. Credo che per il centrodestra ci sia lo spazio per inserirsi in questo contesto e sono piuttosto ottimista per il risultato che potremo ottenere a livello regionale».

REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB MID1 26 10 – 11 11 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20