«La stessa persona segretario o consulente delle fondazioni partecipate dal Comune»

L’attacco della Pigna: «Ricopre ruoli con affidamento diretto e guadagna 80mila euro l’anno da soggetti che ricevono contributi pubblici»

Veronica Verlicchi

Veronica Verlicchi

A Ravenna ci sarebbe «un monopolista delle consulenze pubbliche». A denunciarlo è Veronica Verlicchi, consigliere comunale d’opposizione del gruppo La Pigna, che ha messo sotto la lente le consulenze e i servizi a favore di fondazioni e società partecipate dal Comune di Ravenna. A spiccare è stato il commercialista che allo stesso tempo svolge il ruolo di segretario generale della fondazione Ravenna Manifestazioni (nota in particolare per organizzare il Ravenna Festival) e della Fondazione Orchestra Giovanile Luigi Cherubini (partecipata anche dalla stessa Ravenna Manifestazioni) e quello di consulente amministrativo e fiscale per tutte le altre fondazioni partecipate dal Comune: Museo del Risorgimento di Ravenna, Fondazione Casa Oriani, Fondazione Flaminia e Fondazione Ravennantica.

«Da oltre 18 anni – scrive Verlicchi –, ricopre tali ruoli in maniera continuativa e con affidamento diretto, ovvero senza alcuna selezione/gara da parte delle Fondazioni con le quali collabora. Non ci sarebbe nulla da eccepire, se non fosse che le suddette Fondazioni ricevano cospicui contributi comunali ogni anno».

FAMILA MRT 28 01 – 03 02 21

La Pigna ha quindi calcolato l’ammontare dei compensi delle consulenze affidate direttamente al commercialista per il solo periodo 2012-2017: «si tratta di ben 484.475 euro per un compenso annuale di 80.745».

«Eppure – termina Verlicchi – Ravenna è piena di commercialisti che possono concorrere, con la loro professionalità, a fornire consulenze magari anche a costi inferiori. Il tutto, con il benestare dell’amministrazione e del sindaco Michele de Pascale».

CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 01 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 – 31 01 21
COFARI HOME LEAD 14 12 20 – 31 01 21