Dopo le proteste, dietrofront del Comune: i lampioni resteranno accesi

Il sindaco: «Abbiamo raccolto segnalazioni e preoccupazioni. Investiremo per ridurre i costi»

LampioneDopo la protesta di venerdì scorso e le polemiche molto trasversali, il Comune di Ravenna annuncia che dalla notte fra il 7 e l’8 dicembre verranno ripristinati i precedenti orari della pubblica illuminazione.

«Nella giunta di domani (6 dicembre, ndr) – annuncia il sindaco Michele de Pascale – alla vigilia delle festività prenatalizie, si delibererà la conclusione del periodo di sperimentazione di spegnimento dell’illuminazione durante alcune ore della notte. La rinuncia a qualche ora di pubblica illuminazione nelle ore centrali della notte si è dimostrata un’opzione dolorosa ma praticabile, in un quadro di esplosione dei costi energetici, non compensati dal Governo agli enti locali. Avviata dalla Giunta condividendo gli indirizzi dati dal Consiglio comunale all’unanimità, ritengo sia stata compresa, nelle sue ragioni, da larga parte della popolazione ravennate».

«Nel periodo di sperimentazione – continua il sindaco – non abbiamo riscontrato particolari problematiche, ma abbiamo raccolto segnalazioni e preoccupazioni, soprattutto da parte di cittadini e cittadine che per ragioni di lavoro si trovano a dover circolare durante le ore di spegnimento. La giunta sta predisponendo importanti investimenti al fine di ridurre i costi energetici, ma ad oggi non è possibile prevedere l’andamento della spesa energetica durante il 2023, né ulteriori eventuali finanziamenti che verranno disposti a nostro favore; per questo motivo rivaluteremo in corso d’anno le misure di risparmio energetico necessarie al fine di un miglior utilizzo delle risorse pubbliche».

ARTIGIANO DELLA PIZZA BILLB 03 – 12 02 23
RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 04 – 28 02 23
TOP RENT BILLBOARD 25 01 – 28 02 23
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 01 01 – 31 12 23