Tornano le letture “non convenzionali” di Uni Reading, da Lodo Guenzi ai Coma Cose

Appuntamento fino a novembre tra Cesena e Bologna. Il programma

Bebo E Lodo De Lo Stato Sociale 2

Lodo Guenzi e Bebo Guidetti dello Stato Sociale

In un paese abituato a leggere poco, ogni iniziativa che avvicini alla lettura in modo fresco, non convenzionale e intelligente deve essere considerata di pubblica utilità. Così è il festival Uni Reading, figlio più grande della rassegna cesenate We Reading, che quest’anno festeggia il suo terzo anno d’attività presentando un cartellone di artisti di grande richiamo.

Le letture, sparse nei luoghi simbolo di Cesena e, per la prima volta, di Bologna, continueranno fino a novembre grazie alla collaborazione delle associazioni studentesche e al supporto del Consiglio Studentesco dell’UniBo.

Uni Reading 2019 vedrà professori, attori, musicisti, cantautori, persone del mondo della cultura reinventarsi per una sera, mostrandosi da un punto di vista differente e insolito: quello di lettori di un libro o autore a propria scelta. Il lettore sceglierà anche come impostare l’incontro: dalla semplice lettura al dialogo, fino alla performance. A fine lettura si aprirà uno spazio di dialogo con il pubblico, che può partecipare in maniera diretta e informale. Il fine è quello di creare una serie di appuntamenti che possano essere di attrattiva per tutta la comunità.

Oltre alla possibilità per tutte le matricole di conoscere i luoghi simbolo delle due città in maniera diversa e partecipata, da quest’anno sarà possibile per gli studenti svolgere  attraverso il festival le attività di tirocinio curricolare previsto in triennale e magistrale per tutti gli indirizzi umanistici dell’UniBo.

Il programma di ottobre partirà oggi (mercoledì 2) a Cesena, nella Chiesa di Sant’Agostino, con il Duo Bucolico che leggerà brani da La schiuma dei giorni, capolavoro del francese Boris Vian. Martedì 8 ottobre, nell’Oratorio di S. Filippo Neri di Bologna, Stefano Andreoli, il fondatore (cesenate) del blog satirico Spinoza.it, leggerà una storia personale della risata nella serata intitolata Da Umberto Eco a Fantozzi.

Si prosegue il 9 ottobre con l’attore cesenate Michele di Giacomo, che al mercato coperto della città malatestiana leggerà Il giardino dei Finzi-Contini, romanzo chiave di Giorgio Bassani. Il 10 ottobre si torna a Bologna, all’Oratorio S. Filippo Neri, con la performance teatrale Anatomia Fantastica de La Rappresentante di Lista, al secolo Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, dedicata alle opere di Alejandro Jodorowsky.

Il 16 ottobre, al teatro Bonci di Cesena, Lodo Guenzi e Bebo Guidetti de Lo Stato Sociale terranno una replica del loro reading-spettacolo Libertini Invisibili, una tenzone impossibile fra Pier Vittorio Tondelli e Italo Calvino. Il 17, dal DAS di Bologna, Riccardo Vessa leggerà Jorge Luis Borges; il giorno seguente, sempre al DAS, è la volta del celebre duo hip hop Coma Cose, con un evento speciale ancora segreto.

Infine, il 24 ottobre, al Mercato Coperto di Cesena, Elio Biffi dei Pinguini Tattici Nucleari leggerà Il libro degli esseri immaginari di Borges; il 29 ottobre, al DAS di Bologna, Danno dei Colle Der Fomento affronterà un percorso personale di lettura intitolato Proiettili, da Paolo Villaggio a Mattia Torre; e il 7 novembre, nell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, il fumettista Francesco Cattani celebra l’inizio del Festival BilBolBul con u na preview intitolata Stamattina stasera troppo presto, tratta dai racconti di James Baldwin.

Tutti gli incontri si terranno alle 21, a ingresso libero. Info: Facebook/wereading

 

RAVENNANTICA – CRE BILLB 15 06 – 09 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
CONSAR HOME BILLB 03 – 09 07 20
RECLAM TIROCINIO BILLB CULT 02 03 – 31 07 20
RECLAM AGENTI BILLB CULT 02 03 – 31 07 20