Uno scandaloso Dante sulla parete dell’ex anagrafe, la firma è di Dicky Cock

Un misterioso street artist avrebbe agito forse per la concomitanza della biennale del Mosaico

Nei giorni in cui inaugura la nuova grande biennale del mosaico, pochi giorni dopo che Ravenna è finita in prima pagina di “Libération” per i lavori di Invader disseminati nella città  e mentre fervono i preparativi per la notte d’oro, ecco che un’altra opera che utilizza una tecnica musiva appare in pieno centro e potrebbe essere destinata a fare scalpore.

Dickycock1

Dicky Cock

Firmata “Dicky cock” sulla parete della palazzina dell’ex anagrafe, ormai da tempo in disuso, in via Gardini, fa infatti bella mostra di sé da qualche ora un’opera  che rappresenta Dante (riconoscibile da alcuni elementi ricorrenti nella sua iconografia) e una donna piumata che fa naturalmente pensare a Beatrice. I due sono ritratti in una sorta di abbraccio che ha davvero poco di angelicato, dettaglio che può sfuggire di primo acchito, ma non a un secondo sguardo. Scherzo? Provocazione? Come sarà accolta dai concittadini del Sommo Poeta?

Il nome (che lascia anche questo poco spazio alla fantasia) Dicky Cock appare in “Urbacolor” (la rete francese dedicata alla street art mondiale) solo dal 20 settembre 2017 con una sola foto. Lo street artist ha ovviamente agito all’insaputa di tutti.

Dickycock3

La parete dell’ex anagrafe in centro su cui è apparsa l’opera di Dicky Cock

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20
COFARI HOME LEAD MID 21 – 30 09 20