Giada è la Bonas: «Interpreto un personaggio e mi diverto. Ma io sono anche altro»

La nuova Bonas del programma tv “Avanti un altro” è Giada Papetti da Ravenna. Modella e massofisioterapista, la ragazza di 32 anni ha sostituito Laura Cremaschi: «Bonolis è un grande professionista, è bello vederlo lavorare senza copione». La replica a chi la critica di essere rifatta e i progetti per il futuro: «Un corso di dizione e la laurea in Scienze motorie»

Giadapapetti14A un certo punto dell’intervista si è scusata per aver ripetuto troppe volte che si sta divertendo nei (pochi) panni della nuova Bonas. Giada Papetti l’aveva già detto almeno quattro o cinque volte e ogni volta era suonato genuino. C’è da crederle. Dal 22 febbraio è nel programma tv “Avanti un altro” condotto da Paolo Bonolis tutti i giorni in fascia preserale su Canale 5.

Studi in lingue, massofisioterapista, modella, appassionata di cucina: la 32enne di Marina di Ravenna ha esordito nel ruolo nato con Paola Caruso e proseguito con Laura Cremaschi. «La donna avvenente che deve distrarre il concorrente», riassume la ravennate. Ad andare un po’ più nel dettaglio ci pensiamo noi: tacchi, minigonna e scollatura, la Bonas (da Bona Sorte) consente al concorrente di turno di raddoppiare la vincita ma il coefficiente di difficoltà delle domande è aumentato dalla distrazione per carezze e moine della bionda accanto. Buonasera quando arriva e buonasera quando se ne va, in mezzo sorrisi e faccette ma nessuna parola. Dopo una settimana di programma Bonolis le ha chiesto il nome a favore dei telespettatori e inizialmente ha pure finto di aver capito Luciana. Smessi gli abiti della Bonas, a Giada non manca la loquacità.

FAMILA – HOME MRT2 17 – 23 10 19

Giada Papetti da Ravenna, la 32enne è la nuova Bonas del programma tv di Paolo BonolisGiada, come è arrivata a “Avanti un altro”?
«Molto semplicemente mi è stato proposto dall’agenzia per cui lavoro da molto tempo, la Bo Service di Ravenna».

Qual è il bilancio della prima settimana?
«Un’esperienza molto gradevole e divertente. Quando sono arrivata ero un po’ spaesata, non avevo mai lavorato in tv: lo studio, le luci, non sapevo dove guardare, ero un po’ tesa. Anche perché per il mio modo di essere in qualsiasi cosa che faccio sto super attenta a non sbagliare nulla, voglio controllare tutto…»

E invece la Bonas deve essere più sciolta…
«Mi hanno fatto notare che ero troppo impostata. Per fortuna ho trovato persone gentilissime con me e ho seguito il consiglio che mi hanno dato tutti, a partire dagli autori: sorridi e divertiti, spontanea».

Giadapapetti Bonas003Quindi le mosse per distrarre chi sta giocando non sono scritte dagli autori?
«Si sono solo raccomandati di non guardare in terra quando faccio la mia sfilata all’ingresso poi per il resto faccio come mi viene, il compito della Bonas è mettere in difficoltà il concorrente: una volta tiro i capelli, una volta il colletto, qualche dispettuccio…».

Dov’è finita la Bonas precedente, Laura Cremaschi?
«Non so, a me hanno detto solo che cercavano una sostituzione e nient’altro».

Com’è lavorare con Paolo Bonolis?
«È un colosso della tv italiana, un grande professionista che sa aiutarti. È bello vedere l’intesa che ha con Luca Laurenti, vanno a braccio, senza gobbo, spontanei».

Giadapapetti15Con il pubblico c’è interazione? Quanti sono venuti a chiederle un selfie?
«Finora nessuno. Anche se la puntata è registrata non ci sono molti tempi morti e io a differenza degli altri personaggi, a parte il mio momento, resto nel backstage».

Qualcuno l’ha riconosciuta per strada?
«No, per ora no. Ma non è che tutti i giorni vado in giro vestita in quel modo o con quelle pettinature così boccolose e vaporose. Di solito sono molto più sportiva».

A proposito di vestiti, chi sceglie quelli della trasmissione?
«Gli autori del programma e poi le sarte me li cuciono su misura, bravissime e simpatiche».

Cosa le è arrivato su Whatsapp dopo le prime puntate?
«Di tutto. Dai complimenti di amici e parenti fino a quelli che non ci credevano e non erano sicuri fossi io anche se mi conoscono bene. Mi sono anche chiesta allora se senza boccoli e trucco sono così brutta. Con qualcuno ho pure fatto finta di non essere io per prenderli in giro».

Giada Papetti da Ravenna, la 32enne è la nuova Bonas del programma tv di Paolo BonolisE con le critiche come va? Sui social, come al solito, una delle critiche più gettonate è che sia tutta rifatta…
«Piacere a tutti è un po’ difficile, io spero venga fuori la mia parte simpatica per quello che posso recitando quel personaggio. Di rifatto non ho nulla, tutto merito dei miei genitori».

Non si può dire che sia proprio una influencer, il profilo Instagram è stato aperto solo con l’inizio del programma…
«E non ho mai avuto Facebook. Sono sempre stata molto riservata su questo. Infatti il mio profilo Instagram personale è privato e l’ho tenuto così. Ma nel mondo della tv i social sono importanti e ho deciso di aprirne uno nuovo più “professionale”».

Quindi c’è l’intenzione di restare in tv?
«Visto che la prima esperienza è divertente, perché smettere? Se capiteranno offerte valide continuerò volentieri. Cercando anche di portare avanti l’ambulatorio di massofisioterapia aperto un anno fa».

Giadapapetti16È un messaggio per chi dovesse pensare che sia solo boccoli e tacchi?
«A 19 anni sono andata via da casa a Marina di Ravenna e sono andata a Venezia a studiare Lingue e letterature moderne e occidentali. Dopo tre anni ho mollato, non faceva per me. E a quel punto ho preso un diploma di laurea in massofisioterapia. Mi raccomando, non sono fisioterapista, non vorrei che qualcuno dicesse che mi spaccio per quello che non sono…»

Ma il sogno della Giada bambina era la velina o la fisioterapista?
«A cinque anni inventavo torte che venivano bene e giocavo a fare le sfilate in casa. Potevo diventare una chef stellata o una modella. La passione per la cucina mi è rimasta e me la cavo bene, la modella la faccio saltuariamente da quando avevo 19-20 anni».

Giadapapetti10Originaria di Marina, ora la bio di Instagram dice che vive tra Italia e Dubai…
«Da una decina di anni mi sposto molto per lavoro o per studio, non ho ancora trovato casa mia. Ora il mio compagno spesso è a Dubai per lavoro così più o meno una volta al mese lo raggiungo».

Qualche ammiratore ci resterà male avendo appena scoperto che è impegnata…
«Ah era qualcosa che interessava sapere?»

Siamo in tempi di “Me too” e tutto quello che ci sta attorno nella lotta per la parità di genere. La figura della Bonas è l’emblema di tutto quello che combattono queste campagne?
«La domanda è giusta. Interpreto un personaggio in un programma tv, la donna avvenente che disturba l’uomo, ma non è detto che quella è Giada. Non ci vedo nulla di male. È come se un attore dovesse rispondere dei ruoli che intrerpreta in un film o a teatro. Le critiche possono starci. La Bonas è un ruolo interpretato da Giada ma Giada è anche tante altre cose».

Giadapapetti17E quando finirà l’esperienza di “Avanti un altro”, quali sono i programmi fuori dalla tv?
«Nei progetti futuri c’è un corso di dizione e il completamento del mio percorso di formazione con una laurea in Scienze motore visto che con il nuovo governo è cambiata la validità dei titoli come il diploma che ho io».

Mi sta dando il titolo dell’intervista, la Bonas contro il Governo?
«Per carità, già che di politica ne parlano tutti, ci manca solo che ne parli la Bonas…».

RAVEGAN HOME BILLB 14 – 31 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19