Strage di uccelli nella Valle della Canna, la procura apre un’inchiesta

Sarebbero duemila gli anatidi morti per un’intossicazione da botulino

DavLa procura di Ravenna ha aperto un’inchiesta sulla strage di anatidi nella Valle della Canna, dove sarebbero morti circa 2mila uccelli per un’intossicazione da botulino, dovuto al caldo anomalo e alla mancanza d’acqua.

La notizia è riportata sui quotidiani, che sottolineano come la magistratura voglia chiarire tutti i contorni della vicenda, aprendo al momento un fascicolo contro ignoti, presumibilmente per reati ambientali.

Il Comune di Ravenna si è difeso nei giorni scorsi dando la colpa al caldo.

Al momento – scrive il Carlino –circa 150 anatidi recuperati ancora vivi sono in cura al centro recupero animali selvatici di via Fosso Ghiaia.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20