«Gli uomini devono essere liberi di desiderare una donna che stia un passo dietro»

Il Premio Guidarello Paolo Gambi difende sui social le dichiarazioni “incriminate” di Amadeus

Paolo Gambi

Paolo Gambi

Paolo Gambi, giornalista e scrittore ravennate premiato in passato anche con il Guidarello per il giornalismo d’autore, difende sui social Amadeus, finito al centro del dibattito in questi giorni per le frasi considerate sessiste con cui ha presentato le donne che lo affiancheranno sul palco dell’Ariston al prossimo Festival di Sanremo.

Gambi chiede pubblicamente ad Amadeus di non scursarsi.

«Agli uomini piacciono le donne belle – scrive Gambi –. Non c’è niente di cui scusarsi nell’essere uomini. Mandarle in Tv contribuisce alla buona riuscita numerica dell’evento. Tanto quanto lo fanno gli uomini belli. Gli uomini devono essere liberi di desiderare una donna che stia un passo dietro a loro, tanto quanto le femministe possono desiderare il contrario ed esprimerlo in ogni sede senza che nessuno gridi allo scandalo. Libertà. Per tutti però. La propaganda femminista di odio nei confronti dei maschi e delle femmine tradizionali è divenuta insopportabile in questa sua imposizione del pensiero politicamente corretto. E il risultato è che gli uomini non possono più neppure parlare né vagamente proporre il proprio punto di vista maschile senza essere aggrediti e bullizzati con una violenza da purga staliniana».

«Gli uomini – prosegue poi Gambi nel suo lungo post su Facebook – devono rivendicare il diritto ad essere se stessi in questa società femministizzata. Solo una ottusa e totalitaria visione ideologica della vita può pretendere che non esistano maschi che desiderano donne belle e tradizionali o che non possano esprimere la propria identità.
Ciò che sconcerta maggiormente è il silenzio totale di una posizione che smascheri la falsità ottusamente propagandistica di queste posizioni iperfemministe. Le prime vittime della propaganda femminista sono peraltro quelle donne che vorrebbero trovare un uomo e si ritrovano invece solo il frutto del femminismo: maschi confusi e spaventati da se stessi. E donne che ogni giorno dichiarano guerra ai maschi. Amadeus grazie, e rimani te stesso: uomo. Senza scusarti».

RISTORANTE MARRAKECH BILLBOARD 03 – 23 01 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22