E’ una OraSì sempre più inarrestabile: a Treviso centra la quinta vittoria di fila

Basket A2 / I giallorossi sbancano il Palaverde al termine di una prova quasi perfetta, maturata nella seconda parte della gara e passata dalle mani di tutti i giocatori

Treviso-Ravenna 66-73
(17-18, 35-34, 51-59)
DE’ LONGHI TREVISO: Fantinelli 13, Musso 5, Negri 9, Antonutti 12, Brown 15, Sabatini 5, Imbrò 4, Lombardi 3, De Zardo. Ne: Poser, Nikolic. All.: Pillastrini.
ORASI’ RAVENNA: Giachetti 16, Montano 15, Rice 12, Masciadri 7, Grant 6, Sgorbati 4, Chiumenti 9, Raschi 4. Ne: Cinti, Vitale. All.: Martino.
ARBITRI: Bartoli, Vita e Trifiletti.
NOTE – Treviso: T2 20/42, T3 5/21, TL 11/17, rimbalzi 37; Ravenna: T2 15/38, T3 9/19, TL 16/19, rimbalzi 38. Spettatori 4250 dei quali 80 ravennati.

Gioia Orasi Contro Piacenza

Una esultanza dei giocatori giallorossi

L’OraSì sbanca il Palaverde di Treviso con merito al termine di una gara quasi perfetta dal punto di vista tattico, nella quale tutti i ragazzi di Martino hanno portato un contributo preziosissimo alla causa. Una De’ Longhi in difficoltà di classifica per le sue aspettative, ma comunque sempre vincente in casa, non è riuscita a tenere il passo di Ravenna nella seconda metà della gara, gestita alla grande da Giachetti e con contributi decisivi di Montano, ma anche di Chiumenti, Raschi, Masciadri e dei due stranieri, che si sono passati il testimone della concretezza. Adesso Ravenna ha una striscia vincente di cinque gare e può anche sognare di approdare alla Final Four di Coppa Italia del primo weekend di marzo, anche se come sempre dovrà prendere una partita alla volta, a cominciare da quella di sabato prossimo contro Mantova in una Pala De Andrè che si prospetta ai limiti del ‘sold out’.

Brown lancia Treviso (9-5), ma Rice pareggia a quota 11 e Chiumenti sorpassa. Tanti errori dalle due parti, poi tripla di Montano e tap-in di Sgorbati per chiudere avanti il primo quarto. Treviso nella seconda frazione scatta con le triple di Sabatini e Imbrò (25-20), ma l’ex giallorosso sbaglia da tre e il canestro del sorpasso di Montano non viene concesso in quanto il tiro parte un attimo dopo la sirena di metà partita. Svolta già in avvio del terzo periodo grazie alle triple di Giachetti e Masciadri per il 35-40, poi Ravenna insiste trascinata dal play toscano anche se concede troppi secondi tiri alla De’ Longhi che resta aggrappata nel punteggio fino alla tripla di Rice in transizione del massimo vantaggio esterno (48-57). Nell’ultimo parziale Chiumenti lotta, Montano è immarcabile (56-69) e Giachetti sembra Von Karajan, la curva contesta Treviso che vede passare una OraSì sempre più bella e convincente, che esce dal campo tra gli applausi dei Leoni Bizantini, spettatori entusiasti di un’altra impresa che resterà nella storia della pallacanestro ravennate.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Antimo Martino (allenatore OraSì Ravenna): «Sono molto soddisfatto, perché abbiamo messo in pratica quello che ci eravamo prefissati. Abbiamo eseguito bene tanti giochi fino alla fine, dando grande prova di maturità e contenendo bene Treviso in difesa. Tutti hanno dato un contributo importante, anche Sgorbati che aveva rimediato una distorsione alla caviglia giovedì, ma ha stretto i denti. I nostri americani a tratti hanno faticato, ma anche loro sono stati protagonisti nel break decisivo. Grandi complimenti alla mia squadra e ai miei giocatori. Se penso che dopo il Pala Dozza abbiamo vinto al Palaverde, quasi cado dalla sedia per la portata di questi successi, ma penso che si sia trattato di una grandissima e meritata impresa che abbiamo voluto e costruito».

Risutati (12ª giornata): Bergamo-G.S.A. Udine 98-93, Roseto Sharks-Bondi Ferrara 81-79, Dinamica Generale Mantova-Andrea Costa Imola Basket 82-80, Termoforgia Jesi-Agribertocchi Orzinuovi 99-85, Tezenis Verona-Alma Pallacanestro Trieste 81-79, Assigeco Piacenza-Unieuro Forlì 92-83, De’ Longhi Treviso-OraSì Ravenna 66-73, XL Extralight Montegranaro-Consultinvest Bologna 83-65.

Classifica: Trieste 22 punti; Montegranaro 18; Ravenna, Bologna e Udine 16; Mantova e Jesi 14; Verona 12; Imola, Piacenza, Ferrara e Treviso 10; Forlì 8; Orzinuovi e Bergamo 6; Roseto 4.

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20
COFARI HOME LEAD MID 21 – 30 09 20