Il sogno dell’Infinity Bio svanisce al supplementare. Ma Faenza festeggia lo stesso

Basket femminile / In vantaggio fino a 31 secondi dalla fine, andando anche a +14, le manfrede vengono raggiunte sul filo di lana da Vigarano Mainarda e piegate all’overtime. Commovente il pubblico del PalaBubani, che ha sostenuto per tutto il match Ballardini e compagne, festeggiando lo stesso dopo la sirena finale

Faenza-Vigarano Mainarda 82-85 dopo un tempo supplementare
(17-16, 35-25, 55-41, 69-69)

INFINITY BIO FAENZA: Franceschelli 20, Schwienbacher 8, Morsiani 11, Ballardini 25, Soglia 4, Coraducci 9, Caccoli, Bornazzini 2, Manaresi, Minichino 3. All.: Bassi.
MECCANICA NOVA VIGARANO MAINARDA: Trebec 11, Reggiani 4, Cupido 2, Bagnara 18, Zempare 34, Gilli 2, Cigliani 8, Vanin, Natali, Bove 6. Ne: Ferraro, Nativi. All.: Andreoli.
ARBITRI: Radaelli, Caruso, Colazzo.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 24 01 20
Basket Faenza Finale

I tifosi faentini festeggiano lo stesso a fine gara, nonostante la sconfitta dell’Infinity Bio

Perde al termine di una finalissima mozzafiato, l’Infinity Bio, sconfitta dal Vigarano Mainarda dopo un tempo supplementare nella finalissima che valeva un posto nella nuova Serie A1. Festeggia lo stesso, però, il pubblico faentino, che in questa sfida ha riempito il PalaBubani come ai vecchi tempi e ha sostenuto con il suo enorme calore Ballardini e compagne. Si spezza così il sogno di centrare una promozione che avrebbe rappresentato una vera e propria impresa, sfumato più che all’overtime, nel corso del quale le manfrede hanno più inseguito che comandato, in un ultimo quarto che inevitabilmente lascerà tanto amaro in bocca.

A 31 secondi dalla fine di quel parziale, infatti, l’Infinity Bio conduceva ancora di tre punti, ma una “bomba” di Zampare ha pareggiato il conto, allungando in modo ulteriore il match. Un match che fino alla terza frazione era stato saldo in mano alle faentine, che dopo un primo quarto equilibrato (17-16), trascinate da Ballardini, Coraducci e Morsiani, ha accelerato con decisione nel secondo (35-25), per consolidare in modo ulteriore il suo vantaggio nel terzo, al termine del quale si sono trovate di ben 14 punti (55-41). Nell’ultima frazione un improvviso blocco dell’Infinity Bio consente alle ferraresi di ridurre in maniera progressiva il gap, per piazzare la zampata sul 67-60, andando a -1 con Trebec (67-66) e rimettere in equilibrio la gara sul 69-69. Nell’overtime, infine, è Ballardini a spingere le sue sul 77-75, ma da questo momento il Vigarano realizza un decisivo break di 2-7 (79-82) a 50 secondi dalla fine, per chiudere i giochi 82-85.

 

COOPERDIEM PROGETTO DARE BILLB MID1 14 – 21 01 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20