Dopo l’oro mondiale per la Collinelli arriva una doppietta di podi anche in Europa

Ciclismo / La ravennate ha vinto un oro nell’inseguimento a squadre e un bronzo in quello individuale nella rassegna europea Juniores in svolgimento in Svizzera

Sofia Collinelli Con Papa Andrea

Sofia Collinelli al centro tra papà Andrea e la mamma

Già entrata nell’olimpo del ciclismo giovanile internazionale con l’oro mondiale nell’inseguimento a squadre su pista juniores, Sofia Collinelli festeggia anche una stupenda doppietta di medaglie nella rassegna europea. Sempre sulla pista di Aigle, in Svizzera, sempre nell’inseguimento a squadre, la baby ravennate nella stessa categoria ha infatti bissato il primo posto a livello continentale. Ma non si è fermata lì, accontentandosi, perché anche nella prova individuale dell’inseguimento ha vinto una bellissima medaglia di bronzo, coronando una dieci giorni all’insegna della gioia e delle soddisfazioni, diventando di fatto una delle promesse del ciclismo azzurro per il prossimo futuro.

Bronzo Europeo Collinelli

Sofia Collinelli, prima da destra. festeggia il bronzo europeo

Classe 2001, figlia d’arte (suo padre Andrea, che la allena Vo2 Team Pink di Piacenza, si è aggiudicato l’oro olimpico nel ’96 nell’inseguimento individuale), Sofia nella prova in “solitaria” si è guadagnata un posto sul podio sognato, sudato e meritato, spuntandola nella finale per il terzo posto contro la russa Mariia Miliaeva. Un bronzo vinto con due secondi di margine (2’24”013 contro il 2’26”026 dell’avversaria) che hanno regalato a Sofia una bellissima emozione. La scalata verso le prime posizioni era iniziata con le qualificazioni, dove la Collinelli aveva fatto registrare il terzo tempo, fermando il cronometro sui 2’23“70, dietro solo all’altra azzurra Vittoria Guazzini (2’21”046) e all’irlandese Lara Gillespie (2’22”635) e davanti alla russa Miliaeva (2’ 26” 595). La festa italiana è stata completata dalla medaglia d’oro (e titolo) conquistato dalla Guazzini.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 11 19
Quartetto Azzurro Europei Collinelli

Il quartetto azzurro agli Europei che comprende Sofia Collinelli

Il cammino verso l’oro continentale a squadre era iniziato invece martedì 21 agosto con le qualificazioni, dove l’Italia aveva fatto registrare il miglior tempo (4 minuti 32 secondi 384) tra le cinque formazioni al via nella specialità. Nell’occasione, a salire in pista assieme alla Collinelli erano state Silvia Zanardi, Gloria Scarsi e Giorgia Catarzi. Nella mattinata di mercoledì 22 agosto, invece, il quartetto azzurro era opposto alla Polonia nella semifinale che metteva in palio un posto nella finale per l’oro. L’Italia (in pista con la veneta Camilla Alessio al posto di Scarsi) ha dominato il duello, raggiungendo l’avversario prima dei tre minuti di gara e festeggiando così l’approdo alla finalissima contro la Russia. Nel pomeriggio l’atto conclusivo della gara, con il duello per l’oro tutt’altro che scontato. Le russe hanno venduto cara la pelle, con i rispettivi cronometri che hanno proceduto di fatto appaiati per buona parte della gara. Poi le azzurre (con Catarzi al posto di Alessio) sono passate dai decimi a un paio di secondi di vantaggio, difesi con le unghie fino a salire sul trono d’Europa.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19