Dai qualificati alle Olimpiadi al basket: i magnifici 7 dello sport ravennate 2019

Ecco, uno dopo l’altro, i “magnifici sette” dello sport ravennate nel 2019 eletti da Ravenna&Dintorni. Un anno esaltante, molto positivo soprattutto a livello individuale, con le qualificazioni alla prossima Olimpiade di Milena Baldassarri e Bruno Rosetti, due habitué di questa particolare classifica, ma anche gli ottimi risultati raggiunti da Sofia Collinelli nell’ultima stagione da Junior. A questi si aggiunge il grande lavoro in panchina del coach Massimo Cancellieri e dietro la scrivania del dirigente Giorgio Bottaro, con infine le grandi speranze che arrivano dai giovani pallavolisti e la bella storia di un vero e proprio “highlander del gol”.

1 – MILENA BALDASSARRI (Ginnastica ritmica)

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 24 01 20
8C126F34 CC2F 4810 9487 0773E3DB66A5

Milena Baldassarri

Si conferma sul gradino più alto del podio, e non poteva essere altrimenti, la diciottenne ginnasta cresciuta nell’Edera Ravenna, ora alla Faber Fabriano, entrata anche nella famiglia dell’Aeronautica Militare. Se nel 2018 aveva fatto l’ingresso nell’olimpo mondiale della ritmica, vincendo l’argento iridato al nastro e il bronzo a squadre, Milena quest’anno si conferma ad altissimi livelli qualificandosi all’Olimpiade di Tokio in virtù dell’ottimo settimo posto ottenuto al concorso individuale del Mondiale. Con in più cinque medaglie vinte nella World Challenge Cup (tra cui due ori), il titolo nazionale a squadre e un argento tricolore, oltre a numerosi piazzamenti a livello internazionale.

2 – SOFIA COLLINELLI (Ciclismo)

Collinelli Esultanza Mondiale

Sofia Collinelli esulta con la medaglia d’oro mondiale

La figlia d’arte classe 2001 (papà Andrea ha vinto l’oro olimpico ad Atlanta ’96) realizza un bellissimo tris di presenze in questa speciale classifica al termine di un anno ricco di successi e soddisfazioni. Nella sua ultima stagione da Junior la baby ciclista è salita di nuovo sul gradino più alto del podio nell’inseguimento a squadre su pista sia al Mondiale, sia all’Europeo, vincendo anche il bronzo continentale nel Madison e giungendo quarta all’Europeo e sesta al mondiale nell’inseguimento individuale, mentre nelle cronometro individuali su strada si è piazzata sesta in Europa e ottava al mondo. Sofia ha vinto anche ben sei gare in linea e di recente ha ricevuto numerosi premi come migliore juniores del 2019.

3 – BRUNO ROSETTI (Canottaggio)
Bruno Rosetti Mondiali 2Figura tra i “magnifici sette” per la terza volta di fila il ragazzone cresciuto nella Canottieri Ravenna e ora all’Aniene Roma, che dopo essere tornato alle gare due anni fa dopo un lungo stop (si era ritirato nel 2009) rappresenta sempre più un punto fermo della nazionale azzurra. Dopo il bronzo iridato nell’otto del 2017 e l’argento nel quattro senza del 2018, quest’anno Bruno e i suoi tre compagni vedono sfuggire per pochi centimetri il podio mondiale, centrando però l’obiettivo più importante, quello di staccare il pass per i Giochi giapponesi. Il sogno a cinque cerchi è quindi realizzato, ma di sicuro l’equipaggio punterà a spingersi più in alto, provando a confermare il podio di Rio 2016, dove il quattro italiano vinse il bronzo.

4 – POKER D’ASSI D’ARGENTO (Volley)
Sara Panetoni, Beatrice Gardini, Francesco Recine e Davide Gardini: bisogna segnarsi questi nomi, in quanto questi ragazzi rappresentano il futuro del volley ravennate. Si tratta di un poker d’assi “d’argento”, in virtù della medaglia vinta da tutti e quattro in tre diverse manifestazioni mondiali disputate nel 2019. Si parte dall’ormai “veterana” Panetoni, che dopo i successi degli anni passati è tornata dal Messico con una medaglia che brillava come se fosse oro, in quanto conquistato in una rassegna Under 20 di altissimo livello. Il secondo applauso va a Beatrice Gardini, seconda al Mondiale Under 18 disputato in Egitto: classe 2003, la schiacciatrice del Club Italia ha giocato sempre da titolare nonostante fosse la più giovane del gruppo. Il terzo secondo posto è stato raggiunto dai figli d’arte Francesco Recine e Davide Gardini, che nella competizione iridata Under 21 svoltasi in Bahrein hanno dato un fondamentale contributo. Se il buon giorno si vede dal mattino…

5 – MASSIMO CANCELLIERI (Basket)

RAVENNA 09/07/2019. ORASI’ BASKET RAVENNA PRESENTATO MASSIMO BULLERI

A destra l’assistant coach Massimo Bulleri con il tecnico Cancellieri

L’allenatore dell’OraSì in pochi mesi è riuscito, ovviamente grazie al contributo di dirigenti e giocatori, a trasformare una squadra che veniva da una stagione deludente a una che addirittura è stata capace di raggiungere la vetta della classifica. Con un roster rivoluzionato rispetto a quello precedente, il coach abruzzese proveniente dall’Olimpia Milano (dove ha ricoperto il ruolo di vice dal 2013 fino al maggio scorso) ha trovato l’alchimia giusta in tempi brevissimi, dando un gioco e soprattutto un cuore a un gruppo che i tifosi giallorossi non vedevano da tempo.

6 – GIORGIO BOTTARO (Volley)

Teodora1 Bottaro

Bottaro con il sindaco De Pascale e (a destra) il presidente della Teodora Delorenzi

Il grande protagonista di quest’anno tra coloro che stanno dietro la scrivania è senza dubbio il nuovo direttore generale dell’Olimpia Teodora. Il dirigente bizantino dal curriculum eccezionale (dagli inizi al Basket Ravenna fino alla Figc, sua ultima esperienza con il ruolo di responsabile organizzativo di tutte le squadre azzurre) è infatti riuscito a rilanciare una società dal grande passato. Se la squadra, pur essendo stata molto ringiovanita, veleggia nei piani alti del girone, a rappresentare la grande impresa di Bottaro è soprattutto l’aver riempito di pubblico e di entusiasmo il Pala Costa, che può vantare una media di circa ottocento spettatori a partita.

7 – RICCARDO INNOCENTI (Calcio)
In un anno in controluce del Ravenna Fc, che viaggia ai bordi della zona calda della classifica, a brillare in particolar modo è questo “highlander del gol” che continua a segnare ancora in Serie D, all’Alfonsine. Il 45enne attaccante di Anita nella sua lunghissima carriera ha realizzato quasi trecento reti tra Serie C, D ed Eccellenza, distribuite in circa ottocento partite. E a 25 anni di distanza dal primo sigillo con la maglia del Massa Lombarda, in Eccellenza, Innocenti in questa stagione non ha perso il “vizietto”, timbrando il cartellino nelle ultime settimane contro le lombarde Ciliverghe e Fanfulla.

DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20