Al Memorial Seganti Tampieri l’OraSì si inchina in volata ai “cugini” di Forlì

Basket A2 / Nella semifinale del torneo lughese i giallorossi lottano alla pari con l’Unieuro, con i rivali che però nei momenti decisivi vengono spinti dai loro americani. Domani, sabato 8 settembre (ore 18) “finalina” contro i padroni di casa dell’Orva

Ravenna-Forlì 77-78
(20-22, 42-41, 53-60)
ORASI’ RAVENNA: Laganà 17, Smith 15, Jurkatamm 7, Masciadri 9, Hairston 6, Gandini 6, Montano 10, Cardillo 2, Rubbini 5, Baldassi, Seck. All.: Mazzon.
UNIEURO FORLI’: Giachetti 5, Johnson 22, Marini 13, Donzelli 9, Lawson 16, Bonacini 7, Oxilia 4, De Laurentis 2, Oilas. All.: Valli.
ARBITRI: Saraceni, Tallon e Ragionieri.

LUGO (RA) 07/09/2018. ORA SI’ BASKET RAVENNA BASKET FORLI’.

Josh Hairston lotta sotto canestro nel match contro l’Unieuro

Nella semifinale del Memorial Seganti Tampieri di Lugo la Unieuro prevale di un soffio sull’OraSì al termine di un derby già dai buoni toni agonistici, uniti a comprensibili alti e bassi di rendimento da parte delle due contendenti. La formazione forlivese ha sfruttato la maggiore vena dei suoi due americani, con Lawson che ha caratterizzato il primo tempo e Johnson che invece è entrato cn prepotenza in scena alla distanza, anche se alla fine ha deciso Donzelli. Nella squadra giallorossa sono a tratti mancati gli acuti degli americani anche se Smith alla distanza ha tenuto sempre in partita i suoi. L’altra semifinale è stata vinta senza grossi affanni dall’Andrea Costa Imola sull’Orva Lugo (87-73 il punteggio finale), che affronterà in finale la Unieuro, mentre i ravennati nella “finalina” per il terzo posto se la vedranno domani, sabato 8 settembre (ore 18), con i padroni di casa lughesi, iscritti al torneo di Serie B.

Nel primo quarto ai sette punti di Lawson rispondono Smith e due volte Jurkatamm, entrambi innescati da Laganà, che poi si mette in proprio da tre per il primo vantaggio ravennate (11-9). Risponde Marini con tre canestri ravvicinati e si va in equilibrio fino alla fine del quarto (20-22). Secondo periodo e nulla di nuovo: Lawson segna da tutte le posizioni e arriva a superare la metà del fatturato-Unieuro, ma dall’altra parte Montano segna sette punti ravvicinati ed è parità immediata a quota 27. Si gioca con grande agonismo e il pubblico di entrambe le parti risponde con entusiasmo. Smith porta a +5 l’OraSì poi i liberi di Gandini danno il massimo vantaggio (40-32) subito in parte tamponato dalla tripla di Johnson che ora è pienamente in partita ed avvicina Forlì sul 42-41 a metà gara.

Si ricomincia e Johnson nella terza frazione con 7 punti consecutivi lancia l’Unieuro (42-48) e Forlì mantiene inalterato il vantaggio con i suoi due mori ma anche grazie alla prova di Marini, mentre i due Usa dell’OraSì viaggiano più a corrente alternata ed in generale tutta la fase offensiva appare in difficoltà. Ultimo quarto con coach Mazzon che all’inizio concede molti minuti, come anticipato alla vigilia, ai più giovani ed in particolare al beniamino di casa Rubbini, Ravenna prova la rimonta mentre il solito Johnson mantiene fuori portata l’Unieuro finchè 8 punti di Laganà non riaprono tutto (71-72) . Parità con Masciadri a 1’40 dalla fine, tripla di Giachetti e ancora Masciadri ha tre liberi e sbaglia il primo (75-76) , sbaglia Donzelli e a 16” dalla fine l’OraSì ha la palla del sorpasso che arriva a 10” dal termine perché Smith trova il varco giusto in entrata, ma Donzelli dall’altra parte prima segna e poi stoppa l’ultimo tiro di Smith.

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20